A- A+
Milano
Jobs Act, la via lombarda: "Accreditamento pubblico e privato"

Il prossimo 2 dicembre il ministro del Lavoro Giuliano Poletti e il governatore lombardo Roberto Maroni prenderanno parte alla sottoscrizione della convenzione per l'attuazione del Jobs Act lombardo. A renderlo noto e' stato l'assessore regionale al Lavoro, Valentina Aprea, nel corso della conferenza stampa dopo giunta. "Ho presentato le schema di convenzione per l'attuazione del Jobs Act lombardo, cioe' per l'articolazione dei centri pubblici per l'impiego e per le politiche attive per la ricollocazione", ha spiegato. "Noi ripartiamo - ha detto l'assessore - dalla Dote Unica Lavoro e ripartiamo dal sistema del misto di accreditamento di istituzioni pubbliche e private e abbiamo studiato una convenzione assolutamente unica che riprende questo modello e siamo molto soddisfatti che il ministro del Lavoro Giuliano Poletti sara' qui, in Regione, a sottoscrivere questa convenzione con il presidente Maroni a significare che il modello lombardo e' tenuto in considerazione dal ministero e, pur in un contesto nazionale che non prevederebbe il coinvolgimento dei privati, vede invece, in Lombardia, questa possibilita' a fronte dei successi gia' ottenuti".

Iscriviti alla newsletter
Tags:
jobs actvalentina aprearoberto maronigiuliano poletti






A2A
A2A
i blog di affari
Barbero sempre attaccato da quando si è dichiarato contro il Green Pass
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Draghi, l’Ue e il neoliberismo che uccide la classe operaia
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Zaino sospeso: l'iniziativa continua


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.