A- A+
Milano
K Pop mania a Milano: i Block B sbancano al Fabrique
block b al fabrique

Influenze musicali dall'estremo Oriente espugnano Milano. Sono accorse migliaia di fans dalle più svariate parti d'Europa per assistere sabato 8 marzo sera al concerto dei Block B (acronimo di Blockbuster), una boy band tra le più effervescenti e rappresentative della scena Kpop (musica pop targata Corea del Sud, nella quale vengono fuse note, coreografie e look di tendenza). Tra i massimi esponenti del fenomeno figurano, a pieno titolo, i 7 giovani artisti che compongono il gruppo dei Block B, la cui risonanza ha ormai contaminato il panorama musicale mondiale e valicato ogni tipo di confine: dalla Russia agli Usa, dal Giappone all'Europa. Fino, appunto, al debutto in Italia.

BLOCK B 4block b al fabriqueGuarda la gallery

Dal palcoscenico del Fabrique i Block B hanno mantenuto fede al prestigio raggiunto nei loro live, senza quindi disattendere le aspettative di un'orda di appassionati: Zico, Jae Hyo, U-Kwon, B-Bomb, Taeil, P.O e Kyung hanno dunque consumato le suole delle scarpe per eseguire scenografici passi di danza, accompagnati al ritmo delle loro voci. E inframmezzati da curiosi siparietti e alcuni aneddoti singolari. Come quello legato al cibo italiano che - non a sorpresa - ha incontrato il loro apprezzamento. «Abbiamo provato  - hanno rivelato - gli spaghetti e finalmente compreso la differenza tra la pizza italiana e quella coreana». Piccole parentesi che hanno permesso al pubblico di avvicinarsi ai suoi beniamini, che, se non fosse per Kpopitalia non potrebbero vedere in carne ed ossa. L'associazione, infatti, da tre anni a questa parte si occupa della promozione della cultura coreana e in particolare della musica Kpop, inanellando manifestazioni e concerti con ospiti di caratura internazionale.

E come un piatto del migliore chef stellato anche la performance dei Block B, in scena sulla piazza milanese, ha raggiunto l'eccellenza: vuoi per l'immagine aggressiva che trasuda dalla loro esteriorità, vuoi per le convincenti doti canore, sta di fatto che la boy band ha fatto cantare e saltare, ridere e commuovere. Insomma, emozioni allo stato puro.

Maurizio Zanoni
@mauriziozanoni

Tags:
milanokpopfabriqueconcerto







A2A
A2A
i blog di affari
Green pass, l'irresponsabile accettazione cadaverica del nuovo Leviatano tecnosanitario
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Covid, aspettiamo che arrivi un governo militare: del resto "siamo in guerra"
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Filming Italy Sardegna Festival, conclusa la 4ª edizione con oltre 50 titoli


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.