A- A+
Milano

Camion trasformati in discoteche mobili, musica 'a palla' e balli in strada. Sono i ragazzi del Primo Maggio, scesi in corteo a Milano per celebrare il giorno del lavoro, ma soprattutto per denunciare l'assenza di lavoro. In migliaia, tutti giovanissimi, hanno invaso il centro città. Chi in bicicletta, chi a piedi, chi spingendo passeggini. "Combattiamo contro gli stronzi della finanza. Facciamoci sentire a Roma", urla da un altoparlante una donna. Sul furgone un lungo striscione: “Reddito per tutti”. Poco dopo un altro camion avanza lentamente con le fiancate ricoperte di scritte. Spicca un hashtag: #OccupySfitto. E' il nuovo volto della protesta che non si riconosce né nei partiti, né nei movimenti, ma che ha voglia di farsi sentire.

 
 



 

 

 

GUARDA L’IPERR VIDEOREPORTAGE CON LE IMMAGINI INEDITE DELLA SFILATA DEL PRIMO MAGGIO DEI CENTRI SOCIALI A MILANO

Le banche sono state protagoniste, loro malgrado, del corteo organizzato dal Cub (Confederazione Unitaria di Base), dai centri sociali e da altre realtà antagoniste. Nel tratto tra via Cesare Correnti e via Torino, in direzione di piazza Duomo, sono state imbrattate alcune banche con la vernice e lanci di uova. Più numerose, invece, le filiali con vetrine letteralmente tappezzate da manifesti contro il sistema finanziario globale.

In mattinata il corteo 'ufficiale', con il sindaco Pisapia. Fra striscioni e cartelli per denunciare la sempre più pesante disoccupazione, si sono levate anche grida e slogan contro l'ex ministro Elsa Fornero. La manifestazione, alla quale hanno partecipato tante categorie, dai poliziotti agli agricoltori, dai ricercatori agli operai, come ha spiegato il segretario generale della Camera del lavoro milanese, Graziano Gorla, "è stata più partecipata" rispetto all'anno scorso. Il corteo è stato aperto dal gonfalone di Milano, con il sindaco Giuliano Pisapia e l'assessore Cristina Tajani (Welfare), e dai vari centri dell'hinterland. In prima fila, insieme con i sindacati, i lavoratori over 55 che hanno perso il lavoro prima di poter accedere alla pensione.

Tags:
primo maggiocentri sociali







A2A
A2A
i blog di affari
Green Pass, prove generali della società del controllo biopolitico totalitario
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Le radici dell’Architettura
di Mariangela Turchiarulo
Green pass, il futuro del nuovo biocapitalismo della sorveglianza
L'OPINIONE di Diego Fusaro


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.