A- A+
Milano
La riforma della Sanità di Maroni si impantana a Natale. Inside

di Fabio Massa

La madre di tutte le battaglie, quella sulla sanità lombarda. Roberto Maroni è (almeno) la terza volta che ci torna su. In origine fu l'idea di accorpare in un super assessorato Welfare, Sanità e Famiglia. E tutti la lessero come un'ipotesi che di fatto "uccideva" Mario Mantovani, il vicepresidente azzurro. Poi venne il tempo del libro bianco della Sanità. E - infine - ora torna l'ipotesi di un super assessorato e di una riforma della legge regionale che non è esattamente gradita nè agli azzurri nè ai centristi di Ncd, perché sposta l'accento dalla sussidarietà e dal meccanismo degli accreditamenti. Secondo quanto può riferire Affaritaliani.it, Forza Italia arriverà in aula settimana prossima con una propria proposta, elaborata sotto la supervisione di Mariastella Gelmini, che già ieri ha dato l'altolà a Maroni, pur amichevole, dopo l'ottenuto rimpasto. Stesso percorso di Raffaele Cattaneo, presidente del Consiglio Regionale e leader di Ncd, che ha detto chiaro e tondo che i diktat di Maroni non vanno bene. Del resto, secondo quanto risulta ad Affari, dopo l'annuncio del governatore, molti operatori privati hanno alzato le antenne. Considerato che si tratta di gruppi economici di grandi dimensioni, è chiaro che la partita è tutta in salita per la Regione. Perché in aula, lunedì e martedì, ci saranno le sabbie mobili nella maggioranza. L'opposizione sta a guardare. Difficile che si arrivi a qualcosa prima di Natale, come invece aveva promesso Maroni.

@FabioAMassa

Tags:
riformasanitàmaroni






A2A
A2A
i blog di affari
Nuovo Direttivo alla Camera Civile Salentina
Sanzioni Covid: arrivano le cartelle pazze
Femmmicidi-infanticidi, riflesso di una Italia che non sopporta le difficoltà
di Maurizio De Caro

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.