A- A+
Milano
Le edicole diventano infopoint per Expo 2015

"Con questa iniziativa sperimentale - spiega l'assessore al Commercio Franco D'Alfonso - aiutiamo un settore in crisi: incentiviamo le edicole a trasformarsi in una rete di infopoint in città, grazie alla loro diffusione capillare sul territorio e alla vicinanza strategica ai maggiori punti di interesse artistico, culturale e storico di Milano".

La Giunta ha approvato oggi le linee di indirizzo della convenzione tra Comune, associazioni di categoria e sindacati: C.I.S.L. Giornalai, FE.NA.G.I. Confesercenti, F.I.E.G. Milano, Si.Na.G.I. aff. SLC-CGIL, SNAG Milano, UILTuCS Giornalai.

La sperimentazione parte già la prossima settimana, in occasione del Salone del Mobile: l'evento internazionale che, per flussi di visitatori, si avvicina maggiormente al grande appuntamento del 2015. Le prime cinque  edicole che aderiscono al progetto sono situate nelle stazioni delle metropolitana di Cairoli, Cadorna e Lima, in via Col di Lana angolo Pietro Custodi e in piazzale Baracca.

"Il progetto del Comune - prosegue D'Alfonso - consente alle edicole di affiancare alla normale attività distributiva dei quotidiani l'offerta informativa sui servizi e sulle opportunità turistiche della città, ospitando anche prodotti e merchandising Brand Milano. Altra novità: la valorizzazione estetica-urbanistica delle edicole, con l'opportunità di armonizzare le strutture attraverso la grafica del Brand Milano, anche per consentire ai turisti e agli stessi cittadini di identificarle più facilmente sul territorio".

Questo provvedimento permette alle edicole milanesi di contribuire a migliorare i servizi legati all'accoglienza dei turisti in città. Inoltre, rappresenta un concreto aiuto al comparto delle rivendite di giornali oggi in difficoltà, creando nuove opportunità commerciali per i proprietari e i gestori. Questi ultimi, infatti, potranno inserire nel palinsesto pubblicitario degli impianti in dotazione (rotor, schermi o monitor) pubblicità per conto terzi e informazioni istituzionali o di carattere generale.

A coloro che aderiscono alla sperimentazione, il Comune offrirà un'adeguata formazione linguistica e culturale a supporto dell'attività di informazione turistica, per rispondere in modo adeguato ed efficiente alle richieste dei visitatori che arriveranno a Milano in occasione di Expo 2015.

 

Tags:
edicoleexpo







A2A
A2A
i blog di affari
Coordinatore genitoriale, tribunale lo impone: chi è? Posso rifiutarmi?
di Michela Carlo
Green Pass, prove generali della società del controllo biopolitico totalitario
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Le radici dell’Architettura
di Mariangela Turchiarulo


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.