A- A+
Milano
Letta: "Expo e Bit saranno le chiavi del successo dell'Italia"

LETTA - L'Expo del 2015 e la Bit, la Borsa internazionale del turismo che a breve aprira' i battenti alla Fiera di Rho sono intimamente legate. "Expo e' la piu' grande occasione per il turismo italiano e siccome la Bit e' l'occasione per promuovere e vendere bene il nostro turismo, quest'anno deve venire benissimo". Cosi' il premier Enrico Letta, durante una conferenza stampa nei padiglioni della Fiera di Rho. "Il turismo - ha aggiunto - e' la piu' grande opportunita' di sfruttare l'Expo. Questo significa anche moltiplicare posti di lavoro e ricchezza. Il successo della Bit vuol dire una moltiplicazione delle opportunita' di Expo nel nostro Paese".

ACCORDO - Creare, promuovere e gestire un programma coordinato di eventi oltre a un logo che contraddistingua gli appuntamenti culturali, commerciali e turistici realizzati in citta' in occasione di Expo 2015. E' questo l'obiettivo delle linee guida di 'Expo in citta', la convenzione tra Comune e Camera di Commercio di Milano che sara' attiva nei prossimi mesi. "Questa convenzione - ha spiegato l'assessore alle Attivita' produttive, Franco D'Alfonso - permettera' a tutti gli operatori interessati a realizzare eventi e appuntamenti durante il periodo di Expo2015 di avere un unico interlocutore, facilitando di fatto l'incontro tra domanda e offerta contribuendo a velocizzare la concessione di spazi e aree pubbliche".

"Occorre investire sul modello 'fuori salone' - ha aggiunto il segretario generale della Camera di Commercio di Milano, Pier Andrea Chevallard - per coinvolgere tutta la citta' nell'evento del 2015 e offrire le maggiori opportunita' possibili al sistema delle imprese". Al centro del provvedimento l'ideazione e la realizzazione di un logo ad hoc e di una immagine coordinata 'Expo in citta'' che permetta a turisti, cittadini e city user di identificare, in maniera immediata e intuitiva, tutti gli appuntamenti e gli eventi che prenderanno vita nelle piazze, nei parchi e in tutti i luoghi pubblici e privati in sintonia con le tematiche di Expo 2015. Prevista anche la creazione e la condivisione di un calendario unico degli eventi consultabile attraverso i siti web gia' esistenti, come il 'Portale del Turismo del Comune di Milano', ma anche attraverso smart phone, tablet e altre piattaforme, grazie allo sviluppo di una apposita App. La collaborazione tra Comune e Camera di Commercio vede anche la realizzazione di un catalogo on line degli spazi temporanei disponibili per la realizzazione di esposizioni, attivita' e appuntamenti, facilitando cosi' l'incontro tra domanda e offerta. Il costo complessivo massimo per la realizzazione di tutte le attivita' previste dalla convenzione e' di 400mila euro: 200mila a carico dell'Amministrazione e 200mila a carico di Camera di Commercio di Milano. La convenzione avra' durata dalla sottoscrizione sino al 31 dicembre 2015.

INDOTTO - Circa 1,8 miliardi di euro e 9mila unita' di lavoro in Italia, di cui 1,2 miliardi e 6mila unita' di lavoro in Lombardia. E' questa la stima sul periodo 2012-2020 della produzione aggiuntiva e dell'occupazione per il settore dei trasporti, evidenziata da una ricerca sull'impatto economico diretto di Expo, promossa dalla Camera di Commercio di Milano e dalla Societa' Expo 2015, e affidata a un team di analisti economici. Un'elaborazione, invece della Camera di Commercio di Milano mette in luce la forte richiesta di investimento del tessuto produttivo: il 90% delle imprese milanesi e lombarde, infatti, chiede di potenziare i trasporti, il 63% di farlo significativamente.

Secondo i dati del servizio studi della Camera di commercio di Milano al terzo trimestre 2013, sono 157mila le imprese in Lombardia con 200mila addetti. Milano e' prima per numero di imprese (13.149), seguita da Brescia (2.865) e Bergamo (2.338). Intanto, oggi si sta tenendo la seconda giornata della Mobility Conference 2014 dedicata al confronto tra imprese, enti e istituzioni chiamati a discutere su infrastrutture, mobilita' e logistica, Milano Smart City. "I trasporti - ha detto il membro di giunta della Camera di Commercio di Milano, Claudio de Albertis - sono centrali per un'area come quella milanese e lombarda su cui si concentra una parte significativa dell'internazionalizzazione e degli scambi di tutta Italia. Milano e la Lombardia rappresentano infatti l'hub degli investimenti stranieri. Secondo i dati dell'ufficio studi della Camera di commercio, l'investitore che sceglie Milano e la Lombardia come prima destinazione e' portato a consolidare la sua decisione estendendo i suoi investimenti successivi in tutto il Paese. Infatti il 56% di tutti gli investimenti attivati dal 2005 al 2011 in Italia deriva da multinazionali straniere che avevano gia' in precedenza la sede generale in Lombardia".

Tags:
lettaexpo







A2A
A2A
i blog di affari
Green pass, l'irresponsabile accettazione cadaverica del nuovo Leviatano tecnosanitario
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Covid, aspettiamo che arrivi un governo militare: del resto "siamo in guerra"
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Filming Italy Sardegna Festival, conclusa la 4ª edizione con oltre 50 titoli


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.