A- A+
Milano

Quattro valigie con all'interno oltre 200 esemplari morti di avifauna protetta. Questo il macabro sequestro eseguito dalla Forestale presso l'Aeroporto di Milano-Linate. Anatre, cicogne, ibis, aironi, tucani, fenicotteri, civette, poiane, sono solo alcune delle specie rinvenute, tutte appartenenti a categorie protette. Lo scorso 14 giugno gli uomini del Nucleo Operativo CITES del Corpo forestale dello Stato dell'aeroporto di Milano-Linate, erano stati mobilitati per verificare il contenuto dei bagagli appartenenti a tre cittadini maltesi provenienti dal Sud-America e diretti all'isola di Malta. I viaggiatori erano stati precedentemente fermati dal servizio passeggeri della Dogana e dalla Guardia di Finanza per i controlli di routine previsti per i voli provenienti da paesi extra-UE. All'interno dei bagagli erano state rinvenute le carcasse dei volatili e in considerazione del singolare ritrovamento sono stati allertati, come previsto dal protocollo operativo tra Agenzia delle Dogane e Corpo forestale dello Stato, gli esperti del Nucleo Operativo Cites della Forestale. Dall'ispezione ß emerso che si trattava di avifauna protetta dalla Convenzione di Washington sul commercio internazionale delle specie di fauna e flora minacciate di estinzione (CITES). Tutti gli esemplari sono stati sequestrati dal Corpo forestale dello Stato, mentre i tre passeggeri sono stati denunciati all'AutoritÖ Giudiziaria competente per violazioni delle normative riguardanti la Convenzione di Washington. Le indagini, tuttora in corso, confermerebbero le ipotesi giÖ avanzate da molte associazioni ambientaliste in merito all'esistenza di un traffico illegale di trofei di caccia fra Europa e Paesi mediorientali e nordafricani. Bracconieri ed imbalsamatori catturerebbero illegalmente, rari esemplari di fauna in varie aree del mondo, compresi parchi nazionali, per poi portarli in Europa dove verrebbero imbalsamati e immessi in circuiti illegali.

Tags:
linateanimalicarcasse






A2A
A2A
i blog di affari
Mattarella e Draghi, immagine dell’Italia responsabile e pragmatica
Di Ernesto Vergani
Incostituzionale l'indeducibilità dell'IMU per le imprese: ora i rimborsi
Matrimonio tra Pascale e Turci, l'altro significato...
di Maurizio De Caro

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.