A- A+
Milano
Lonate Pozzolo, la Regione: "Via prima di Expo le 325 case fantasma attorno all'aeroporto"

"Prima di Expo le cento 'case fantasma', pari a 325 abitazioni, attorno all'aeroporto di Malpensa saranno solo un ricordo. I turisti che sbarcheranno a Milano non troveranno più ad attenderli quartieri abbandonati e insicuri, ma un'area verde per la quale, magari grazie anche a un concorso di idee, cercheremo di dare la soluzione migliore per un rilancio". Lo ha detto l'assessore al Territorio della Regione Lombardia, Viviana Beccalossi, che, nella mattinata di mercoledì 18 febbraio, ha effettuato, assieme al presidente Roberto Maroni, un sopralluogo nei cantieri dove si sta procedendo ad abbattere oltre duecento stabili nei Comuni di Lonate Pozzolo, Ferno e Somma Lombardo. "I lavori - ha proseguito l'assessore - sono iniziati grazie a una procedura condotta in tempi record e con la massima trasparenza. Un intervento tecnico per il quale Regione Lombardia ha garantito 4 milioni di euro. Un esempio di efficienza da parte della Regione e di tutti i soggetti coinvolti. In poco più di un anno siamo riusciti a risolvere un problema che si trascinava da troppo tempo, mettendo la parola fine agli evidenti disagi per la popolazione e a problemi di sicurezza e ordine pubblico. Se il primo obiettivo è stato raggiunto, adesso penseremo al futuro. Immaginiamo di indire un grande concorso di idee a livello europeo, che, tenendo conto delle esigenze dei Comuni, riesca a individuare la soluzione migliore pe r questa zona, direttamente coinvolta dal rilancio dello scalo di Malpensa".


"Finalmente abbiamo cominciato a dare attuazione all'Accordo di programma. Con queste demolizioni sarà tutto concluso entro il 30 di aprile, prima di Expo, in modo che chi verrà qui non vedrà case disabitate o baracche - ha aggiunto il presidente di Regione Lombardia Roberto Maroni -. Tutto il materiale demolito verrà recuperato al 100 per cento e non si sprecherà nulla, questo grazie alla legge contro il consumo del suolo che abbiamo approvato. Poi dovremo decidere cosa fare in questa area, faremo un concorso di idee tra i cittadini per deciderlo, ma oggi è un giorno importante perché finalmente siamo passati dalle parole ai fatti".

Tags:
lonate pozzolobeccalossimaroni







A2A
A2A
i blog di affari
Il braccio robotico di Perseverance alla ricerca di segni di vita su Marte
di Maurizio Garbati
Green pass obbligatorio, nuovo mezzo di schedatura totalitaria dei sudditi
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Coordinatore genitoriale, tribunale lo impone: chi è? Posso rifiutarmi?
di Michela Carlo


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.