A- A+
Milano

"Nessuna proroga o mini-proroga degli sfratti»: così il ministro Maurizio Lupi presentando l'imminente decreto Milleproroghe e smentendo le voci che volevano tale provvedimento - una miniproroga di tre mesi - incluso nel documento. Ma, ha aggiunto il ministro, «nelle more della effettiva disponibilità delle risorse assegnate ai Comuni per il fondo affitti e destinate per il 25% ai casi di sfratto per fine locazione di particolari categorie di inquilini, stiamo studiando una norma che tuteli questi nuclei familiari garantendo loro il passaggio da casa a casa"

Amareggiato il commento dell'assessore milanese alla casa Daniela Benelli: “Non c’è peggior sordo di chi non vuol sentire e fa finta di non capire. Con Roma e Napoli prima, con tutta l’Anci poi, avevamo chiesto a Lupi di prorogare il blocco degli sfratti per finita locazione almeno per un periodo limitato, così da consentire ai Comuni di attivare gli strumenti e recepire i fondi necessari per questa particolare categoria di bisogno. Il ministro ignora l’appello dei Comuni e insiste nel diniego, contribuendo così ad aggravare l’emergenza abitativa. Lupi sembra non capire che i tempi che passano dal momento in cui i fondi vengono stanziati dal Governo, poi erogati alle Regioni, successivamente destinati ai Comuni e infine assegnati alle famiglie che ne hanno effettivamente bisogno, sono molto più lunghi di quanto lui immagina. Quindi, se e quando ci saranno questi fondi, e ammesso che siano sufficienti, arriveranno sempre tardi se non ci sarà la proroga almeno temporanea del blocco degli sfratti.  Dopo il no del ministro, non resta che appellarci al buon senso del Parlamento”.

“Il Ministro Lupi - dichiara il segretario generale del Sunia Milano Stefano Chiappelli - confonde le carte e in maniera trionfalistica annuncia la ripartizione tra le Regioni del finanziamento per il 2015 di 100 milioni per il Fondo di Sostegno all’affitto, affermando che 'questa è la prova che si può e si deve affrontare il disagio abitativo in modo concreto, senza continuare a rinviare il problema come si è fatto per lunghi anni con la proroga degli sfratti, che ha dimostrato di non essere uno strumento risolutivo dell'emergenza, anzi che ha solo protratto l'emergenza'. Il Ministro pare non ricordare che il Fondo di Sostegno all’affitto è destinato ad aiutare gli inquilini con un regolare contratto di locazione che hanno difficoltà a pagare l’affitto. Mentre i cittadini con lo sfratto per finita locazione senza la proroga (e ricordiamo sono le fasce più deboli come anziani a basso reddito, malati terminali, famiglie con minori a carico), non hanno più una casa. E, dunque, di quel contributo non ne possono usufruire a meno che non stipulassero un nuovo contratto per altro alloggio”.

Tags:
lupisfrattibenellisunia








UNA RETI
A2A
Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

i blog di affari
Riapre la discoteca del Just Cavalli Milano, meeting point deluxe
Paolo Brambilla - Trendiest
AUTOSTRADE E LA TRAPPOLA SEMANTICA
Bepi Pezzulli
Divani & Divani by Natuzzi fa sempre la differenza per innovazione tecnologica
Paolo Brambilla - Trendiest


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.