A- A+
Milano
L'ex vicepresidente della Provincia Maerna a processo: fondi per evento "fantasma"

L'ex vicepresidente della Provincia di Milano Umberto Novo Maerna è stato rinviato a giudizio dal gup Maria Cristina Mannocci insieme con altre tre persone per aver "procurato" al presidente dell'Associazione sportiva dilettantistica paracadutisti un "contributo" pubblico di circa 10mila euro per una manifestazione fantasma. Denaro che, per l'accusa, sarebbe stato stanziato per finanziare l'evento "In attesa dell'Expo 2015: estate al parco" attraverso una falsa attestazione firmata da un dirigente dell'ente. Si sono costituite parte civile contro gli imputati sia la Provincia di Milano sia la Regione Lombardia. Il processo comincerà il 21 aprile davanti all'ottava sezione penale.

Maerna è accusato in particolare di falso ideologico e truffa aggravata per il conseguimento di erogazioni pubbliche per il ruolo avuto nell'iter di concessione di un contributo di oltre 10mila da parte della Provincia - deliberato sulla base di documentazione ritenuta non regolare - all'Associazione sportiva dilettantistica paracadutisti. Il procedimento riguarda anche altri nove contributi concessi alla stessa associazione per un totale di 107mila euro. Oltre a Maerna sono stati rinviati a giudizio Dario Macchi, ex presidente dell'associazione e dipendente dell'ufficio comunicazione del consiglio regionale della Lombardia; Claudio Martino, ex direttore del settore Cultura e beni culturali della Provincia, e Gionata Davide Soletti, legale rappresentante dell'inesistente 'Alleanza sportiva italiana'.

Il vicepresidente della Provincia avrebbe indotto "in errore la giunta stessa che approvava la deliberazione del 21 dicembre 2010", della quale lo stesso Maerna era relatore e con cui venne stanziato un finanziamento da 10mila 800 euro a favore dell'associazione di Dario Macchi. Secondo l'accusa, Maerna era "consapevole della falsità della attestazione" . Con tale condotta l'assessore avrebbe procurato un "ingiusto profitto a danno della Provincia di Milano".

Tags:
maernacontributi







A2A
A2A
i blog di affari
E' nata la figura del “Servo di Stato”. Con Draghi il popolo diventa cagnolino
di Maurizio De Caro
"Tutti in presenza". Nessun obbligo vaccinale per la scuola
Passa la linea Draghi: via libera all'agenzia cyber


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.