A- A+
Milano
cartomante

Prima le truffava vendendo candele e pozioni spacciate per 'magiche', e poi in decine di casi abusava sessualmente di loro. Un 62enne e' stato arrestato dagli uomini del comando provinciale della guardia di finanza di milano. Conosciuto come 'Mago Franco', l'uomo e' accusato di truffa e violenza sessuale nei confronti di decine di donne di ogni eta', che per problemi privati si rivolgevano al lui. Circa 200mila euro e' la somma provento delle truffe nell'ultimo biennio: vendita di candele spacciate per amuleti (300 euro l'una), corrispettivi per pozioni 'magiche' o semplicemente per interrogare i tarocchi.

Le clienti - si legge in una nota - venivano dapprima truffate e poi, come rilevato in piu' casi, abusate sessualmente. Le indagini, durate quasi due anni, sono state condotte dai finanzieri della compagnia di Corsico sotto la direzione del pubblico ministero, Giovanni Polizzi. Visto l'elevato grado di soggezione da parte delle vittime nei confronti del mago, per accertare i molteplici reati commessi sono state utilizzate anche intercettazioni telefoniche e ambientali.

Tags:
magofrancoviolenzaarrestato






A2A
A2A
i blog di affari
Nuovo Direttivo alla Camera Civile Salentina
Sanzioni Covid: arrivano le cartelle pazze
Femmmicidi-infanticidi, riflesso di una Italia che non sopporta le difficoltà
di Maurizio De Caro

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.