A- A+
Milano
Majorino-D'Alfonso, in giunta i due galli nel pollaio

Due galletti nel pollaio. La solita rissa politica tra l’ideologo arancione Franco D’Alfonso e l’esuberante assessore al welfare Pierfrancesco Majorino è finita, dopo la solita frenata di Giuliano Pisapia, in niente. D’Alfonso, sul Corrierone, aveva attaccato la gestione delle risorse per l’assistenza, provocando la minaccia di dimissioni di Majorino. Ma depositata la polvere, affiora l’immagine di una giunta inconcludente, con tante ombre e poche luci. Qualche perplessità sul lavoro di Majorino in città c’è, ma non è tale da mettere in discussione l’impegno economico del comune. Nel mondo del volontariato sociale c’è chi trova scarsa disponibilità al dialogo in largo Treves. Dalle parole di Pietro Bussolati, segretario Pd (che difende Majorino), affiora però una critica feroce, condivisa in molti ambienti della società civile, all’assessore D’Alfonso. Una burocrazia che soffoca il commercio e molto altro delle attività produttive è diventata, infatti, l’incubo della Milano che vorrebbe prepararsi ad Expo senza la gimcana di regolamenti rocamboleschi messi in scena proprio da D’Alfonso. Ma la burocrazia (come dice Renzi) è il nemico più difficile da battere.

Tags:
majorinod'alfonso







A2A
A2A
i blog di affari
Covid, aspettiamo che arrivi un governo militare: del resto "siamo in guerra"
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Filming Italy Sardegna Festival, conclusa la 4ª edizione con oltre 50 titoli
Alkemia sigla contratto triennale con l’India per materie prime


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.