A- A+
Milano
Maurizio Lupi, il ministro che studia da sindaco di Milano
Maurizio Lupi

E si, perché il ministro Lupi non è né il capomastro né il capocantiere, dal governo partono autorizzazioni e quattrini non betoniere. E allora da dove nasce, o meglio, a cosa servono gli uffici di Maurizio Lupi in casa dell’alleato Roberto Maroni? La risposta è fin troppo facile. L’anno successivo alla chiusura di Expo a Milano si voterà per scegliere il nuovo sindaco e il sogno mai celato (rinverdito anche da Gabriele Albertini recentemente convertito a Ncd) del dinamico ministro è - nella roccaforte di Cl, riconquistare almeno una fetta del potere perduto da Roberto Formigoni - diventare primo cittadino. Impresa, Berlusconi permettendo, non impossibile, visto l’immobilismo riflessivo di Giuliano Pisapia. Ma Expo vuol dire turismo, cultura, economia, agricoltura, non solo strade, benché necessarie. Forse, nell’ufficio di Lupi ci starebbe bene una scrivania per il ministro all’Agricoltura, con delega all’Expo, Maurizio Martina.

Tags:
maurizio lupi







A2A
A2A
i blog di affari
Il Green pass crea una categoria di cittadini di seconda classe
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Il redditometro viola i diritti dell'uomo: la denuncia di PIN
Green pass obbligatorio, infame pratica ideologica e non scientifica
L'OPINIONE di Diego Fusaro


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.