A- A+
Milano
Il milanese non scherza con la differenziata: per 9 su 10 è un gesto di civiltà

La gestione dei rifiuti domestici rivela chi sono i milanesi: persone attente all'ambiente e che vedono nel gesto quotidiano di differenziare un segno del proprio senso civico, perché utile a tutti, e non solo un miglior modo per smaltire i rifiuti. La pensa così l’89% dei milanesi, un dato in crescita rispetto all’anno scorso (+14%). È quanto emerge dalla ricerca Ipsos sul senso civico e di solidarietà dei milanesi realizzata in occasione della 16esima edizione del Premio alla virtù civica “Panettone d’Oro” e presentata ogi al Comune di Milano da Comieco, Amsa-Gruppo A2A e da un cartello di associazioni cittadine (Assoedilizia, Amici di Milano, Associazione Sao, Ciessevi, City Angels, Rotary Milano International, Coordinamento Comitati Milanesi e Legambiente). Il premio, patrocinato dal Comune di Milano e da Città metropolitana di Milano, è riservato a cittadini e associazioni meritevoli del capoluogo lombardo e, da quest’anno, dell’hinterland milanese.

Sul fronte dei benefici di una corretta raccolta, separare carta, vetro, alluminio, umido e plastica per il 43% del campione ha come principale effetto quello di diminuire il livello di inquinamento, mentre meno evidenti sembrano gli effetti dal punto di vista economico e quindi il risparmio per la collettività (29% nel 2015 vs il 32% del 2014). Per un milanese su 4 (l’anno scorso era il 30%) è un gesto che abitua i cittadini a pensare anche alla collettività. Secondo i milanesi sono migliorati sia l’impegno quotidiano da parte dei cittadini nel differenziare (per il 57%, tre punti percentuali in più rispetto al 2014 e il valore più alto dal 2010) sia l’importanza attribuita alla raccolta differenziata (per il 50% del campione, l’anno scorso era il 49%)

Tags:
milanoambienterifiuti






A2A
A2A
i blog di affari
Nuovo Direttivo alla Camera Civile Salentina
Sanzioni Covid: arrivano le cartelle pazze
Femmmicidi-infanticidi, riflesso di una Italia che non sopporta le difficoltà
di Maurizio De Caro

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.