A- A+
Milano
Nuove minacce a Pisapia firmate BR

Questa mattina è stata scoperta in un bagno degli uffici comunali di via Bergognone una scritta minacciosa nei confronti del Sindaco di Milano Giuliano Pisapia. Nella scritta, fatta con un pennarello rosso, compare la stella a 5 punte delle Brigate Rosse e la firma  W. Alasia sotto il testo ‘Pisapia boia’.

Questa nuova minaccia segue altre lettere minatorie che il Sindaco ha ricevuto nelle ultime settimane e che sono all’attenzione delle competenti autorità giudiziarie.

Dopo il ritrovamento della scritta sono state avvisate la Digos  e la Polizia Locale che, sul posto, hanno provveduto a effettuare i rilievi del caso.

“Questo episodio non cambierà in nessun modo il mio impegno per la città. Come ho detto ieri, le minacce non ci fanno paura, continuerò a girare per  Milano tra i cittadini come faccio tutti i giorni. Anche ieri sera sono stato a Quarto Oggiaro per portare la mia solidarietà al Consigliere di Zona 8 Fabio Galesi. Rimarrà deluso chi crede così di frenare e la mia e la nostra volontà di migliorare giorno dopo giorno la città”.

Tags:
pisapiabr







A2A
A2A
i blog di affari
Green pass, a cosa serve realmente la tessera verde?
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Green pass, l'irresponsabile accettazione cadaverica del nuovo Leviatano tecnosanitario
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Covid, aspettiamo che arrivi un governo militare: del resto "siamo in guerra"
L'OPINIONE di Diego Fusaro


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.