A- A+
Milano
Nuovi bus Atm. Polacchi verso l'esclusione: brinda la Fiat. Inside

di Fabio Massa

Pareva fosse fatta per i polacchi. E invece la prima parte della grossa commessa di 250 autobus che Atm ha deciso di acquistare nei prossimi anni, pari a quasi 20 milioni di euro (per la precisione, 19,3 per 85 mezzi), potrebbe non essersela aggiudicata la Solaris con i suoi "Urbino", lunghi 12 metri, euro 6, già in azione sulle strade di alcune città tedesche. Secondo quanto può riferire Affaritaliani.it, il Tar sta rivoluzionando infatti la "classifica" dei primi tre arrivati. Con tutta probabilità, a favore di Fiat Iveco.

La vicenda parte dall'esclusione per offerta anomala della Breda Menarini, decisa dalla commissione di gara. Al secondo posto si era piazzata, appunto, la Solaris. E a un'incollatura, questione di decimali, la Fiat Iveco. Il problema è che davanti ai giudici, è venuto fuori un "numero" tutto da verificare. Quello legato al costo delle manutenzioni. Il contratto prevede infatti sì la realizzazione dei bus (per la quale la Solaris, con la manodopera a basso costo polacca, risulta molto competitiva), ma anche la manutenzione. E questa non può essere eseguita con tecnici polacchi, ma italiani. Dunque, il costo cambia.

Adesso la decisione finale è in mano al pool di tecnici di Atm. Il Tar, secondo informazioni di Affaritaliani.it, avrebbe rimandato all'azienda la decisione su questa che potrebbe essere un'altra anomalia, come quella che ha portato la Breda Menarini a perdere la gara. Una risposta definitiva ci sarà, secondo rumors, tra un paio di settimane. E la Fiat potrebbe davvero brindare a un successo inaspettato, solo poche settimane fa.

@FabioAMassa

Tags:
busatm






A2A
A2A
i blog di affari
Nuovo Direttivo alla Camera Civile Salentina
Sanzioni Covid: arrivano le cartelle pazze
Femmmicidi-infanticidi, riflesso di una Italia che non sopporta le difficoltà
di Maurizio De Caro

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.