A- A+
Milano

E' rimasta incinta ma per nove mesi ha tenuto nascosta la gravidanza a tutti: familiari e amici. Fino a partorire da sola nella sua camera da letto. Ora la bimba e' in pericolo di vita e la ragazza di 23 anni della Bassa Bergamasca e' in gravissime condizioni. A scoprire cos'era successo e' stata la sorella maggiore, a sua volta mamma da poco, che, entrata in camera della ragazza l'ha trovata a letto in stato confusionale tra lenzuola sporche di sangue. Poi ha notato la bimba per terra, ma la sorella ha detto "e' solo un bambolotto".

La donna ha sollevato la bambina per i piedi, infilandole un dito nella bocca per abbassare la lingua e stimolando il corpicino fino a quando la piccola ha iniziato a respirare scoppiando a piangere. Poi ha dato l'allarme al 118. Il personale ha trovato la neonata in gravissime condizioni: cianotica, in ipotermia, con cordone ombelicale solo strappato e con un trauma da caduta. L'ha subito intubata aiutandola nella respirazione, poi ha portato bimba e mamma, ancora in stato di choc, all'ospedale di Treviglio. La bimba e' stata poi trasferita a Bergamo, dove si sta cercando di salvarle la vita. Ora la polizia sta cercando di ricostruire l'accaduto. Pare che la 23enne abbia nascosto a tutti la sua gravidanza fino a quando, presa dalle doglie a casa, ha partorito da sola.

Tags:
parto







A2A
A2A
i blog di affari
Green pass, l'irresponsabile accettazione cadaverica del nuovo Leviatano tecnosanitario
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Covid, aspettiamo che arrivi un governo militare: del resto "siamo in guerra"
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Filming Italy Sardegna Festival, conclusa la 4ª edizione con oltre 50 titoli


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.