A- A+
Milano
Attentati ai circoli del Pd. Indagato un 23enne militante No Tav


Diverse bombolette spray, una decina di petardi, una maschera antigas, opuscoli del Movimento No Tav relativi agli accorgimenti da adottare prima, dopo e durante le specifiche manifestazioni e finalizzati a d evitare l’identificazione da parte delle forze dell’ordine. È quanto hanno trovato i carabinieri del Comando Provinciale di Milano a casa di un ragazzo di 23 anni ritenuto, dagli investigatori del Nucleo Informativo del Reparto Operativo dell’Arma, militante dell’ala radicale dei No Tav.

I militari sono arrivati al 23enne durante le indagini iniziate dopo una serie di danneggiamenti a sedi e circoli del Pd, una decina di casi in tutto. Tra questi, il più grave avvenuto lo scorso 21 novembre quando un ordigno rudimentale venne fatto esplodere all’ingresso del circolo «Carminelli» di via Archimede. Il giovane è indagato per lo specifico episodio e per i reati di danneggiamento ed imbrattamento.

Tags:
pdsede







A2A
A2A
i blog di affari
Coordinatore genitoriale, tribunale lo impone: chi è? Posso rifiutarmi?
di Michela Carlo
Green Pass, prove generali della società del controllo biopolitico totalitario
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Le radici dell’Architettura
di Mariangela Turchiarulo


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.