A- A+
Milano
Pinocchio/Diritti gay, estremizzazioni da ultras

ASCOLTA LA RUBRICA "PINOCCHIO" OGNI GIORNO SU RADIO LOMBARDIA (100.3), IN ONDA ALLE 19.15 DURANTE IL PROGRAMMA DI APPROFONDIMENTO "PANE AL PANE" E IN REPLICA IL GIORNO DOPO ALLE 6.45

C’era una volta un Paese nel quale parlare di omosessualità causava più faziosità di una partita tra Milan e Inter ai tempi belli. Un Paese arretrato, sicuramente, sia nel senso di una mancanza di riconoscimento dei diritti, sia nel senso di una radicalizzazione dello scontro. Per la serie: ci sono quelli che ritengono che i gay siano dei demoni peccatori e quelli che li reputano angeli senza ali, passando sopra aprioristicamente a tutti i loro difetti. Magari sono semplicemente umani, naturalmente umani. Così, la notizia che arriva dal liceo scientifico Leonardo Da Vinci, dove una professoressa ha definito le relazioni gay “innaturali”, non può far altro che far cadere le braccia ancora una volta, un po’ sconsolati. E ancor di più le fa cadere la frase di un prete, don Angelo Perego, che in quel di Arosio, in provincia di Como, annunciando un incontro sul tema delle identità di genere, ha pronunciato la seguente frase “L’ideologia gender è più pericolosa dell’Isis”. Ovvero, l’ideologia di genere, quella che parla di uomini, donne e gay, è più pericolosa di gente che dà fuoco alle persone all’interno delle gabbie. Tra licei e parrocchie, insomma, sul tema dei diritti umani oggi non c’è di certo da gioire. Per fortuna che una cittadina alle porte di Monza ci regala le notizie di un altro prete, don Ferdinando. Lui, a Natale, aveva definito durante un’omelia Babbo Natale un “ciccione ubriacone”. Adesso è sotto attacco dei parrocchiani perché fa suonare le campane anche di notte. Non abitando da quelle parti, ci è permesso sorridere.

Tags:
pinocchiodiritti gay







A2A
A2A
i blog di affari
Green pass, l'irresponsabile accettazione cadaverica del nuovo Leviatano tecnosanitario
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Covid, aspettiamo che arrivi un governo militare: del resto "siamo in guerra"
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Filming Italy Sardegna Festival, conclusa la 4ª edizione con oltre 50 titoli


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.