A- A+
Milano
pisapia

Dura condanna del sindaco di Milano, Giuliano Pisapia, al raduno neonazista alla periferia del capoluogo lombardo: "Oggi alle porte di Milano si ripropone l'inaccettabile presenza di una manifestazione di chiaro stampo neonazista, fatto questa volta maggiormente grave e inquietante data la sua annunciata dimensione internazionale", ha commentato il sindaco sul suo profilo Facebook. "Milano", ha aggiunto, "non puo' accettare che si svolgano ne' ora ne' in futuro iniziative che attingano al repertorio dell'intolleranza razziale e politica in qualsiasi forma esse si presentino". Pisapia, inoltre, fa notare che "le autorizzazioni o le azioni preventive sono per legge di competenza della questura e prefettura", e dunque "l'amministrazione non ha quindi potesta' di intervento diretto, ma quanto riportato nello status e' stato ribadito a tutti i livelli".

Il raduno "al momento non comporta un allarme di ordine pubblico". E dunque non lo si può vietare e neanche serve un'autorizzazione agli organizzatori. Lo spiegano dalla Prefettura di Milano. In pratica in questa fattispecie si e' "fuori" dal meccanismo delle autorizzazioni. Mentre serve la dichiarazione in Questura, nella quale si descrive esattamente cosa si intende fare e dove.

"Non emerge per ora un profilo di ordine pubblico per vietare quella manifestazione" ribadiscono dalla Prefettura, assicurando che 'sono comunque state prese tutte le misure necessarie e predisposti i servizi di controllo. All'evento ci sara' musica e concerti dal vivo. Sono attese una decina di band neo-naziste e circa duemila 'spettatori'.

Tags:
pisapianazismomilano 2015






A2A
A2A
i blog di affari
Bipolarismo, ecco quando necessario usare il TSO
di Francesca Albi*
Olio extravergine d’oliva: benefici e caratteristiche
Anna Capuano
Décolleté con tacco alto o con zeppa: quale funzionerà per gli outfit di tutti
Anna Capuano

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.