A- A+
Milano

 

maroni felice 500

La giunta lombarda ha approvato le nomine di vertici e consigli delle principali società partecipate. Secondo quanto ha affermato l'assessore all'Istruzione e al lavoro, Valentina Aprea, nella conferenza stampa post-giunta (cui non ha partecipato il governatore, Roberto Maroni), è stata congelata la nomina del presidente di Ersaf (ente regionale per i servizi all'agricoltura e alle foreste), per la quale non sarebbe passata la candidatura dell'ex parlamentare del Pdl, Giancarlo Abelli. La riunione di giunta, a quanto s'apprende, è stata preceduta da un lungo confronto informale tra gli esponenti della maggioranza Pdl-Lega. L'assessore regionale all'Economia, il leghista Massimo Garavaglia, e' stato nominato presidente di Finlombarda, la cassaforte della Regione, di cui Mauro Piazza e' diventato consigliere.

L'ex assessore ai Lavori Pubblici della giunta Moratti, il pidiellino Bruno Simini, invece, è il nuovo presidente dell'Arpa, l'agenzia regionale per la protezione ambientale, nel cui cda siederanno Giuliano Bosco, Carlo Passera, Stefania Zambelli, Mario Colombo. Mentre il nuovo presidente del consiglio di amministrazione di Eupolis, l'istituto superiore per la ricerca, la statistica e la formazione, e' il professore Giancarlo Pola. Rinnovati anche i consigli di sorveglianza e gestione di alcune delle societa'. L'assessore Garavaglia ricopre anche la carica di presidente del consiglio di sorveglianza di Lombardia Informatica. Nello stesso cds sono stati nominati Riccardo De Corato, Claudio Pedrazzini, Donatella Martinazzoli, Giorgio Marrone; mentre nel consiglio di gestione siederanno Davide Rovera, Marco Paternoster, Antonietta De Costanzo. In Finlombarda, confermati i consiglieri di sorveglianza Roberto Cova, Maria Luisa Scalise e Luca Corvi. L'assessore alle Infrastrutture e alla mobilita', il pidiellino Maurizio Del Tenno, presiedera' il cds di Infrastrutture Lombarde, in cui entrano Fabio Altitonante, Carolina Toia, Roberto Anelli, Riccardo Marchioro. Nel consiglio di gestione, invece, sono stati nominati Paolo Besozzi, Anna Tavano e Rosella Petrali.

Sulle nomine delle partecipate "non ci sono stati dissidi" nella maggioranza Pdl-Lega in giunta, ma "solo diverse valutazioni", ha commentato Maroni. "Voglio dare un segnale di discontinuità della gestione", ha precisato. A chi gli chiedeva se la nomina al vertice di Ersaf sia stata 'congelata' per il suo 'no' alla richiesta proveniente dal Pdl di indicare l'ex parlamentare, Giancarlo Abelli, Maroni ha risposto: "Voglio mettere persone che rappresentino il futuro, con tutto il rispetto per le storie dei singoli. Su questo nome c'e' una diversa opinione, ma su tutti gli altri e' andata benissimo". "Sulle nomine abbiamo trovato l'accordo, la giunta ha deliberato su Lombardia informatica, Infrastrutture lombarde, Arpa e Finlombarda, tutte tranne la Ersaf", ha assicurato Maroni. "Non c'e' stato dissidio, solo diverse valutazioni - ha insistito -. Dobbiamo mantenere continuita' per le buone cose fatte dalla giunta Formigoni, e ce ne sono tante, ma voglio dare un segnale di discontinuita' sulla gestione".

Tags:
lombardiapartecipate







A2A
A2A
i blog di affari
"Unite civilmente, se una delle due morisse a chi va l'eredità?"
di Avv. Violante Di Falco *
De Donno, eroe della medicina democratica che non piaceva ai potenti D. FUSARO
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Salento: pastella, cozze aperte all’ampa... Chi l'ha detto che si mangia male?
di Francesca Micoccio


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.