A- A+
Milano
Profughi, quattro sospetti casi di scabbia tra i nuovi arrivi in Centrale

"Quattro sospetti casi di scabbia sono stati rilevati dagli operatori sanitari questa mattina tra i profughi in attesa di essere trasferiti dalla Stazione Centrale al Centro di via Corelli. Le quattro persone sono state portate dalle ambulanze del 118 all'ospedale Niguarda e al San Paolo per gli accertamenti ed eventuali cure. Chiediamo nuovamente a Regione Lombardia di istituire un presidio permanente nei luoghi dove spontaneamente i profughi arrivano al fine di tutelare la loro salute e quella dei cittadini milanesi. Lo chiediamo da più di un anno". Così l'assessore alle Politiche sociali e Cultura della Salute, Pierfrancesco Majorino.

"Oggi quel fenomeno di Renzi si è accorto che sui barconi non ci sono solo persone per bene. Ma va? Quando lo dicevamo noi eravamo sciacalli, razzisti, leghisti. Oggi intanto sono sbarcate altre mille persone, mentre a Milano c'è l'allarme scabbia a una settimana dall'Expo" e "decine di profughi dormono in stazione centrale. Non so se Renzi e Boldrini si rendono conto della figura di merda planetaria che stiamo rischiando". Lo ha detto Matteo Salvini a microfoni di Radio Padania.

Tags:
profughipiefrancesco majorinoscabbia







A2A
A2A
i blog di affari
Green pass, non l’avete capito? Non serve a controllare il virus, ma voi
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Oggetto sociale srl: più è ampio, meno paghi
Gianluca Massini Rosati
L’intelligence come tutela della democrazia del Paese
Daniele Salvaggio, Imprese di Talento


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.