A- A+
Milano
maroni congresso

Roberto Maroni prende il posto di Roberto Formigoni alla presidenza della Regione Lombardia. Il segretario federale della Lega Nord si impone con cinque punti di scarto sull'avvocato Umberto Ambrosoli, candidato del centrosinistra. Fa flop la proposta politica di Gabriele Albertini. L'ex sindaco di Milano si attesta a poco più del 4% rispetto a una percentuale presunta, prima delle urne, del 6%. La candidata del Movimento 5 Stelle, Silvana Carcano arriva invece a quota 13% circa, un dato inferiore alla media nazionale che ha visto il partito di Grillo essere il vero dominatore sia alla Camera che al Senato. Tra i partiti il primo in termini di percentuale è il Pd, a circa il 25%. Poi arriva il blocco leghista, che si compone della lista del Carroccio (13%) e del presidente Maroni (10%). Il Pdl si attesta al 16%. Bene il risultato anche della lista civica Ambrosoli al 7%. Ancora da definire la partita delle preferenze, che deciderà chi entrerà nel consiglio regionale, che - stando ai dati ormai consolidati delle urne - vedranno la maggioranza ottenere il 60% dei seggi.

LA DIRETTA DI AFFARI

21.00 - Dati parziali per le elezioni regionali quando sono state scrutinate 6.343 sezioni su 9.233: Maroni 43,38%, Ambrosoli 38,07%, Carcano 13,16%, Albertini 4,16%, Pinardi 1,21%.

20.52 - "Complimenti, governatore Maroni! Hai fatto una splendida campagna elettorale, ti sei guadagnato i galloni. Viva la Lombardia!". Cosi' Roberto Formigoni, su Twitter, quando ancora non e' terminato lo spoglio delle schede in Lombardia. Diversi esponenti della Lega parlano di vittoria, sul social network: "Partono i festeggiamenti", scrive il vice segretario federale, Giacomo Stucchi.

20.36 - "Se i dati venissero confermati sarebbe un risultato straordinario". A dirlo e' il coordinatore lombardo del Pdl, Mario Mantovani, commentando i dati parziali delle elezioni regionali che vedono il candidato del centrodestra, Roberto Maroni, in testa. Nella sala stampa allestita al Pirellone, Mantovani ha sottolineato: "Aspettiamo i dati definitivi. Tutto promette bene ma siamo prudenti. Se il trend e' questo non possiamo che essere lieti, i lombardi ancora una volta hanno scelto la prosecuzione del buon governo e la concretezza"

20.29 - Lozza, il paese il provincia di Varese in cui Roberto Maroni risiede, non "tradisce" il suo concittadino nelle elezioni regionali. Il candidato presidente della Regione per il centrodestra ottiene il 64,63% delle preferenze, con 530 voti su un totale di 836. Ambrosoli a Lozza non supera il 23%. red

20.17 - Dati parziali per le elezioni regionali quando sono state scrutinate 4.682 sezioni su 9.233: Maroni 43,5%, Ambrosoli 38,07%, Carcano 13,03%, Albertini 4,17%, Pinardi 1,20%.

19.51 - Rimane pressoche' stabile il distacco tra Roberto Maroni e Umberto Ambrosoli nella sesta proiezione Rai/Piepoli riferita alla corsa per la presidenza della Regione Lombardia. L'esponente leghista e' accreditato al 42,6%, mentre l'esponente del centrosinistra e' al 37.6%. La copertura del campione e' pari all'82,4% dell'elettorato. Quanto agli altri candidati presidente, Silvana Carcano e' al 13.8%, Gabriele Albertini al 4,7% e Carlo Maria Pinardi all'1.3%.

18.54 - Dati parziali per le elezioni regionali quando sono state scrutinate 2.337 sezioni su 9.233: Maroni 43,03%, Ambrosoli 38,73%, Carcano 12,78%, Albertini 4,20%, Pinardi 1,22%.

18.32 - Quando sono state scrutinate 1.146 sezioni su 9.233, per le elezioni regionali, risulta, nel centrodestra, che la lista civica di Maroni 'insidia' la Lega. Al momento, infatti, la lista del candidato presidente ß al 10,3%, con la Lega al 12,21% e il Pdl al 17,17. Nel centrosinistra Pd al 24,91% mentre la lista del candidato presidente Umberto Ambrosoli ß al 7,97%

18.27 -  "Noi abbiamo portato a casa una vittoria sotto i bombardamenti, siamo stati bombardati per un anno e abbiamo vinto sotto le bombe". A dirlo e' il presidente uscente della Regione Lombardia, Roberto Formigoni, commentando i risultati della coalizione di centrodestra alle elezioni politiche e alle regionali.

18.23 - Stabile anche la quinta proiezione Rai/Piepoli per la Regione Lombardia. Roberto Maroni, con una copertura del 61,4%, si mantiene al 42,4% dei consensi contro il 37,2% di Umberto Ambrosoli. Silvana Carcano (5 stelle) al 14,3%, Gabriele Albertini (Monti) 4,8%, Carlo Maria Pinardi (Fare) 1,3%.

17.50 - Dati parziali per le elezioni regionali quando sono state scrutinate 945 sezioni su 9.233: Maroni 43,45%, Ambrosoli 38,31%, Carcano 13,36%, Albertini 4,29%, Pinardi 1,21%.

17.38 - Quarta proiezione Rai campione 43,6%: Maroni 42,2%, Ambrosoli 37,4%, Carcano 14%.

17.16 - "Non c'e' stato un risultato positivo pero' abbiamo in sogno un progetto, quello della macroregione, che si sta concretizzando perche', come ci dicono i dati, Roberto Maroni sta diventando governatore della Lombardia". Lo ha detto il Governatore del Piemonte Roberto Cota a proposito del risultato che si va profilando alla regione Lombardia.

16.55 - Terza proiezione Piepoli: PARTITO DEMOCRATICO 22.7% - PATTO CIVICO - AMBROSOLI PRESIDENTE 6.5% - SINISTRA ECOLOGIA LIBERTA' 2.0% - CENTRO POPOLARE LOMBARDO 1.2% - ETICO A SINISTRA 1.0% - DI PIETRO ITALIA DEI VALORI 0.7% - PARTITO SOCIALISTA ITALIANO 0.5% - COALIZIONE AMBROSOLI 34.6% - IL POPOLO DELLA LIBERTA' 18.0% - LEGA NORD 12.5% - MARONI PRESIDENTE 9.9% - FRATELLI D'ITALIA 1.5% - PARTITO PENSIONATI 1.1% - TREMONTI - 3L 0.5% - ALLEANZA ECOLOGICA 0.2%: COALIZIONE MARONI 43.7% MOVIMENTO 5 STELLE BEPPEGRILLO.IT 16.0% LOMBARDIA CIVICA 2.6% UNIONE DI CENTRO 1.7% COALIZIONE ALBERTINI 4.3% ALTRE LISTE 1.4%

16.35 - Dati parziali per le elezioni regionali quando sono state scrutinate 227 sezioni su 9.233: Maroni 44,87%, Ambrosoli 37,41%, Carcano 12,40%, Albertini 4,27%, Pinardi 1,02%.

16.29 - "Personalmente mi aspettavo qualcosa di piu', se si confermassero queste proiezioni non si puo' parlare di un risultato positivo". Cosi' Fabio Pizzul, consigliere regionale uscente del Pd, commenta i primi dati sull'esito delle elezioni regionali. "Si conferma la tendenza cristallizzata in Lombardia alla prevalenza del centrodestra e non e' bastata la dimensione civica. Eravamo consapevoli che sarebbe stato difficile esportare l'onda arancione di Milano" dice Pizzul, al Pirellone a seguire l'andamento degli scrutini, ma "Ambrosoli ha fatto una campagna generosa, si e' speso piu' di quanto si possa immaginare. Purtoppo c'e' un gap nella fascia pedemontana e nelle altre province che non si e' riusciti a recuperare".

16.25 - A Milano città Ambrosoli è al 58,9% contro il 41,1% di Maroni. 32 sez. su 1250

16.21 - Nella terza proiezione sui dati reali (25% del campione) per l'elezione del presidente della Regione Lombardia, forniti dalla Rai, Roberto Maroni, candidato del centro destra, si attesta al 42%, mentre il candidato del centro sinistra, Umberto Ambrosoli, e' distanziato di 5 punti, 37%. Silvana Carcano, candidato del Movimento 5 Stelle, e' al 14,2%.

16.19 - Terza proiezione Rai campione 24,6%: Maroni 42%, Ambrosoli 37%, Carcano 14,2%.

16.15 - "Come si fa a non sperare, rimaniamo attaccati all'utopia fino alla fine". Nando Dalla Chiesa si fa portavoce del Teatro Litta dove e' riunito il comitato Ambrosoli e mentre continuano ad arrivare primi risultati dalle sezioni scrutinate, il figlio del Generale ucciso dalla mafia, ammette che "ieri il comportamento dell'elettorato e' stato tendenzialmente sfavorevole al nostro progetto" e che "recuperare con il voto disgiunto e' un azzardo". Non si rinuncia, comunque, a sperare "fino alla fine", caricando di significato un miracolo finale, per Dalla Chiesa "davvero un sogno" come "la vittoria di Obama negli Usa".

16.02 - Dati parziali per le elezioni regionali quando sono state scrutinate 56 sezioni su 9.233: Maroni 51,49%, Ambrosoli 31,09%, Carcano 12,93%, Albertini 3,61%, Pinardi 0,87%.

16.00 - Nella seconda proiezione Rai/Piepoli sui dati reali (12% del campione), per l'elezione del presidente della Regione Lombardia, il candidato del centro destra Roberto Maroni si attesta al 41,9%, mentre quello del centro sinistra, Umberto Ambrosoli al 37% e che accorcia, anche se di poco, la distanza con il suo diretto avversario. Il candidato del Movimento 5 Stelle, Silvana Carcano e' al 14,3%. Gabriele Albertini 5,5% e carlo Maria Pinardi 1,3%

15.39 - "Come si fa a non sperare? Restiamo attaccati a questa utopia fino alla fine, purtroppo Ambrosoli e' capitato in un vento sfavorevole". Coså Nando Dalla Chiesa ha commentato i primi risultati delle elezioni regionali che danno Roberto Maroni in vantaggio, dal Teatro Litta dove e' riunito il comitato a sostegno del candidato del centrosinistra. "Sperare di vincere con il voto disgiunto era ed e' un azzardo, noi ci speriamo comunque - ha spiegato -. Maroni e' la continuita', al di la' del profilo personale migliore di quello di Formigoni. Avere Ambrosoli qui presidente sarebbe stato come quando Obama e' diventato presidente in America, un bel sogno, una bella battaglia". Quanto al futuro, anche all'opposizione "l'impegno continua",ha assicurato Dalla Chiesa: "molti si sono riconosciuti in Ambrosoli e continueremo a impegnarci per portarne avanti valori e idee".

15.21 - Con meno di dieci sezioni scrutinate, e la delusione sui volti di tutti i volontari del comitato, il candidato Umberto Ambrosoli e' arrivato al teatro Litta catturato solo da qualche flash prima di raggiungere una saletta "isolata" da cui seguire i risultati. Lo staff riferisce che prima di risultati "commentabili" non fara' dichiarazioni. Previsto anche l'arrivo del segretario regionale del Pd Maurizio Martina.

15.16 - Maroni, secondo la proiezione sul 6,2% del campione, raccoglie 2 punti in meno rispetto al totale della sua coalizione (43,3% il candidato; 45,3% la coalizione) col Pdl al 18,1%; la Lega Nord al 13,6%; la lista 'Maroni presidente' il 10,1% e ancora Fratelli d'Italia 1,5%; Partito Pensionati 1,3%; Tremonti 3L 0,5% e Alleanza ecologica 0,2%: Opposta la situazione per quanto riguarda Ambrosoli che ottiene il 35,6% contro il 33,2% della sua coalizione che comprende il Pd (21,2%), Patto Civico - Ambrosoli presidente (6,4%), Sel (2,1%), Eitco a sinistra (1%), Di Pietro (0,7%) e Psi (0,3%) Silvana Carcano del Movimento 5 stelle si attesta al 13,4% contro il 15,4 del partito mentre Gabriele Albertini prende il 6,2% contro il 4,5% della coalizione composta da Lombardia Civica (2,5%) e Udc (2%). Carlo Maria Pinardi di 'fare' ottiene l'1,5%.

15.08 - Prima proiezione Rai campione 6,2%: Pdl 18,1%, Lega 13,6%, Lista Maroni 10,1%, Fratelli d'Italia 1,5%, Pensionati 1,3%, Tremonti 0,5%, Alleanza Ecologica 0,2%. Pd 21,2%, Patto Civico 6,4%, Sel 2,1%, Cpl 1,5%, Etico 1%, Idv 0,7%, Psi 0,3%.

15.07 - Primi dati "reali". Spogliati 9 seggi: Maroni al 54.88%, Ambrosoli al 26.46%, Carcano al 13.32%

15.06 - Prima proiezione Rai campione 6,2%: Pdl 18%, Lega 13,6%, Pd 21,2%, Patto civico 6,4%.

15.00 - Prima proiezione Rai campione 6,2%: Maroni 43%, Ambrosoli 35%, Carcano 13%.

15.00 - C'e' anche mamma Annalori tra chi al Teatro Litta sta attendendo le prime proiezioni del voto in Lombardia. La madre di Umberto Ambrosoli invita ancora ad attendere "fiduciosi", salvando comunque questa avventura del figlio: "e' stata una sfida passionale e coraggiosa - ha detto - affrontata con grande serieta'. E' stato un lavoro massacrante per colmare la minore notorieta'. Comunque vada - ha aggiunto -, penso che nella vita gli servira'. Ho sempre pensato che si sarebbe impegnato in politica, speravo un po' piu' tardi, quando i bambini, un po' piu' grandi, avrebbero potuto capire le sue assenze".

14.22 - Al Teatro Litta, ad attendere i primi risultati dello spoglio, sono una cinquantina i volontari del comitato Ambrosoli, a cui si aggiungono decine di giornalisti tra commenti e previsioni. Luci e ombre, nella sala del teatro, pensando agli instant poll relativi allo scontro tra Roberto Maroni e Umberto Ambrosoli usciti ieri. Due le versioni: 38% per il leghista con l'avvocato fermo al 35%, oppure entrambi situati in una forbice tra 42 e 44%, "in un pareggio che ci fara' tirare fino a notte", come qualcuno sospira. L'arrivo del candidato Ambrosoli e' previsto ma in un orario ancora da definire, come anche l'eventuale arrivo di altri rappresentanti politici, come Maurizio Martina, ad esempio, segretario regionale del Pd. Per ora ci sono tanti ragazzi del comitato, ancora speranzosi che il voto amministrativo non prenda la piega di quello politico, "noi ci speriamo ancora, e' possibile". E l'ancora di salvezza - decretata all'unanimita' - e' il voto disgiunto.

14.00 - Secondo l'instant poll Tecná/Sky giÖ diffuso ieri sera e rilanciato oggi a inizio spoglio, in Lombardia Maroni 38%; Ambrosoli 35%; Carcano 17%; Albertini 9%; Pinardi 1%.

Tags:
regione lombardia







A2A
A2A
i blog di affari
Green pass, a cosa serve realmente la tessera verde?
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Green pass, l'irresponsabile accettazione cadaverica del nuovo Leviatano tecnosanitario
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Covid, aspettiamo che arrivi un governo militare: del resto "siamo in guerra"
L'OPINIONE di Diego Fusaro


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.