A- A+
Milano

 

matteo salvini

di Fabio Massa

Matteo Salvini, segretario della Lega Lombarda, in un'intervista ad Affaritaliani.it sposa l'idea di Mario Mauro, ministro della Difesa, di riportare l'esercito a Milano, dopo la vicenda del picconatore folle del quartiere Niguarda: "Ogni divisa in più corrisponde a un reato in meno. L'opposizione a Pisapia? Noi la facciamo, ma poi sono i giornaloni che non ne parlano. Sul Bilancio ci saranno le barricate: levano soldi ai vigili per darli ai rom". A Borghezio Salvini dice che "doveva mantenere la calma. In due ore abbiamo raccolto 400 firme, ma reagendo si sono visti solo i cinque contestatori". Sulla Regione Lombardia spiega: "La ciellinizzazione del palazzo? Stiamo cambiando. E' una partita che dura 60 mesi". Infine, sul Pdl: "Mi auguro non stiano sbagliando i calcoli. Spero non ricommettano l'errore che fecero sostenendo Monti". L'INTERVISTA DI AFFARITALIANI.IT

Segretario Salvini, Mario Mauro dice di essere pronto a riportare l'esercito a Milano, dopo il caso del picconatore.
A prescindere dal picconatore, non passa giorno che mamme o nonne non mi chiedano di riportare i soldati in città. I ragazzi in divisa e le camionette davano più tranquillità, da viale Padova a Quarto Oggiaro. Io penso che ogni divisa in più corrisponda a un reato in meno.

 

MORTO IL VENTUNENNE

Il 21enne Daniele Carella aggredito a picconate senza motivo da un cittadino ghanese, Mada Kabobo, sabato scorso a Milano, è stato dichiarato in elettroencefalogramma piatto dai medici dell'ospedale Niguarda alle 10:50 di lunedì mattina. Carella era stato aggredito mentre si trovava con il padre a distribuire i giornali alle edicole in zona Niguarda dove in via Monte Rotondo aveva incrociato casualmente il cittadino africano in preda alla follia che lo aveva ripetutamente colpito alla testa con una spranga. Sempre in quella terribile mattina era stato colpito a morte anche un secondo passante, Alessandro Carolè di 40 anni.

La sensazione, a livello politico, è che - anche sui vostri cavalli di battaglia come la sicurezza - di opposizione a Pisapia ce ne sia poca...
Come Lega Nord i nostri fanno di tutto e di più, poi i giornaloni non gli danno spazio, visto che sono spesso a volentieri al servizio del sindaco. Ma adesso, al Bilancio, stiamo preparando le barricate. In tema di sicurezza sono pronti a tagliare milioni di euro. Levano soldi ai vigili e invece Pisapia trova soldi per i rom e i centri di accoglienza. Questo per quanto riguarda la Lega. L'opposizione del Pdl la lascio giudicare ad altri.

Borghezio è stato contestato. Ha fatto bene ad andare a Niguarda oppure no?
Chiunque fa bene a dire la sua opinione. Il Pdl fa bene ad andare a Brescia, il Pd a fare le primarie. Un leghista va in una periferia milanese. Ma rispondere alla provocazione è stato sbagliato, perché ha dato il fianco ai giornalisti. La giornata di ieri è stata questo: in due ore 400 firme e 5 militanti di sinistra che hanno contestato. E' ovvio che reagendo, uno non vede le 400 firme ma parla dei cinque provocatori.

Cambiamo discorso: in Regione Lombardia pare ci sia malessere nella Lega Nord. L'accusa è quella di non essere riusciti a incidere nella macchina fortemente ciellinizzata da Formigoni...
Maroni e il nostro gruppo hanno di fronte 60 mesi. Ne sono passati due. Ed è già cambiato tanto. Penso solo al tema delle politiche sociali, della famiglia, dove abbiamo in programma entro l'estate parecchie novità sostanziose sulla vita dei cittadini. E' una partita che dura 60 mesi, e nei primi 60 giorni abbiamo già dato una netta sensazione di cambiamento, con funzionari e dirigenti nuovi.

Qual è lo stato di salute dell'alleanza con il Pdl?
Sto girando per la Lombardia in vista del voto alle amministrative e devo dire che l'alleanza è in buona salute a livello locale. Sono stato a Opera, a Bareggio, a Lodi, a Brescia... non ci sono le polemiche che ci sono a livello nazionale.

E a Roma?
A Roma spero che il Pdl non ricommetta l'errore che fece sostenendo il governo Monti. Errore di cui la Lega li aveva avvisati. Parliamoci chiaro: le prime avvisaglie di questo nuovo governo non sono confortanti. Temo ci aspetti una pioggia di tasse. Il ministro dell'Integrazione integra tutti tranne gli italiani. A questo proposito in tutte le piazze, il prossimo week end, ci saranno i gazebo per sostenere il reato di clandestinità. Detto questo, speriamo che il Pdl non abbia sbagliato i conti...

@FabioAMassa

Tags:
salvini lega







A2A
A2A
i blog di affari
Il braccio robotico di Perseverance alla ricerca di segni di vita su Marte
di Maurizio Garbati
Green pass obbligatorio, nuovo mezzo di schedatura totalitaria dei sudditi
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Coordinatore genitoriale, tribunale lo impone: chi è? Posso rifiutarmi?
di Michela Carlo


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.