A- A+
Milano
Pisapia: "Settimana della moda: contributo di energia, creatività e bellezza per Milano"

“La Settimana della Moda torna a Milano, con l’appuntamento di febbraio, l’ultimo prima di Expo, con il suo straordinario contributo di energia, di creatività, di bellezza. La Camera Nazionale della Moda ha dato ancora una volta il meglio con un ricco programma di eventi, oltre le 170 sfilate, che coinvolgerà tutta la città, milanesi, turisti e operatori del settore. Per la moda, come per tutta l’economia italiana, non mancano segnali di ripresa, che vanno però consolidati e fatti crescere con una internazionalizzazione ancora più forte e puntando sempre alla qualità. Nel 2014 l’export della moda italiana ha continuato a crescere intorno al 5%. Il fatturato, inoltre, nel primo semestre del 2015 sarà in crescita secondo le previsioni rispetto allo stesso periodo 2014, con una accelerazione nella seconda parte dell’anno. Questi dati sono positivi per affrontare al meglio e con cor aggio il 2015”. Lo ha detto il sindaco di Milano Giuliano Pisapia intervenendo alla presentazione della Milano Fashion Week – Milano Moda Donna in programma dal 25 febbraio al 2 marzo.

“Il coinvolgimento della città che Milano e Camera Nazionale della Moda hanno raggiunto – ha proseguito Pisapia – è uno dei risultati della grande sinergia tra l’Amministrazione e il mondo della Moda che in questi ultimi anni ha fatto molti passi avanti”. “Colgo, infine, l’occasione per ringraziare Mario Boselli per il suo spirito positivo, per l’ottimismo e la classe con cui ha affrontato anni certamente molto difficili, cogliendo sempre un’opportunità, un’occasione di svolta e nuove idee da proporre. Sono certo che proseguirà il suo impegno nel nuovo ruolo di presidente onorario della Cnmi, magari dedicandosi con ancora più intensità ai giovani che ha seguito e incoraggiato in questi anni, facendo crescere Milano e tutta la Moda italiana”, ha concluso il sindaco.

Molti sono i designer che hanno scelto per la prima volta il capoluogo lombardo per presentare le proprie collezioni: Giannico, Co|te, Coliac by Martina Grasselli, Hache, Capucci, Philip pe Model Paris, V°73, Rubeus, Chiara Ferragni. A testimonianza del grande impegno di Camera Nazionale della Moda Italiana e di Milano verso le nuove promesse del Made in Italy, per la prima volta, la sfilata dei quattro vincitori del concorso Next Generation aprirà la Fashion Week martedì 24 febbraio alle ore 21 al Teatro Vetra. Lunedì 2 marzo sfileranno i quattro designer del progetto “Designers powered by Camera Nazionale della Moda Italiana”: Leitmotiv, Alberto Zambelli, San Andres Milano, Fatima Val. "Questa edizione di Milano Moda Donna è particolarmente attesa perché precede l'apertura di Expo 2015 e, in qualche modo, contribuisce a prepararlo. Sfilate, presentazioni e eventi che esprimono uno dei tratti distintivi della città in cui design, buon gusto e attenzione alla qualità e alla ricerca si fondono dando origine al più autentico stile Milano - commenta Cristina Tajani -, al fianco dei giovani creativi mettendo a disposizione della loro creatività e della loro carica innovativa i suoi spazi più prestigiosi, perchè solo coltivando i talenti e la loro capacità di immaginare il futuro possiamo costruire insieme una città che sappia essere attrattiva e punto di riferimento per chiunque voglia fare moda o esprimere la propria creatività”. 

“L’appuntamento con Milano Moda Donna parte sotto un buon auspicio - sottolinea Boselli -, sono infatti convinto che siamo alla vigilia di un periodo eccezionalmente positivo che cambia in meglio le previsioni, non solo di fatturato, ma di saldo attivo della bilancia commerciale che ritengo supererà i 20 milioni di euro. Il prezzo del petrolio è sceso della metà rispetto a sei mesi fa, la diversa situazione della Bce e delle Banche vede un allentamento dell’erogazione del credito e la fine del credit crunch. Ma è sopra ttutto il cambio euro/dollaro che oggi è 1.14, tornato sotto i livelli del suo esordio, oltre a favorire l’export, penalizzerà l’import e quindi difenderà le nostre Pmi della parte alta della filiera.”

Tags:
settimana della moda







A2A
A2A
i blog di affari
Alkemia sigla contratto triennale con l’India per materie prime
Covid, lockdown in autunno: la colpa sarà dei non benedetti dal siero
L'OPINIONE di Diego Fusaro
E' nata la figura del “Servo di Stato”. Con Draghi il popolo diventa cagnolino
di Maurizio De Caro


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.