A- A+
Milano
Smau, innovazione digitale: progetto di Cap tra i premiati per il Web Gis
Alessandro Russo, presidente gruppo Cap holding

Avere a disposizione dati attendibili e aggiornati in tempo reale dell’intera infrastruttura della rete idrica e permetterne l’accesso a tutti i settori dell’azienda e anche all’esterno. Questa è stata l’esigenza che ha portato Gruppo Cap a sviluppare un complesso sistema informativo territoriale-Web Gis, premiato tra i migliori esempi di innovazione digitale in Italia nell’ambito degli “Stati generali dell’innovazione del Veneto” in occasione di Smau Padova lo scorso primo aprile.

Il progetto sviluppato dalla direzione IT del gruppo Cap permette, tramite un’interfaccia web, di entrare nel sito internet e visualizzare in tempo reale lo stato di fatto delle reti nel sottosuolo. Sulla piattaforma sono disponibili strumenti che permettono di generare monografie, fare profili longitudinali, effettuare la modellazione idraulica sulla rete di fognatura (per sapere cosa accade in periodi di secca e di piena), collaborare tra gli uffici scambiando moduli e annotazioni e, tramite un collegamento mobile, permette agli operatori sul campo di geo referenziarsi dal luogo in cui si trovano. Il sistema è la combinazione delle tecnologie Oracle e Autodesk con altri ambienti come Business Intelligence e Facility Management. La condivisione di un'unica fonte dati evita inutili duplicazioni con tutte le conseguenze relative al disallineamento delle modifiche e degli aggiornamenti. Al sistema possono accedere i tecnici e gli addetti all’azienda ma anche i cittadini (che hanno accesso alla mappa dei cantieri aperti) e i professionisti (che possono visionare le reti).

“È stato un cambiamento epocale - spiega Alessandro Russo Presidente di Cap Holding –. Abbiamo ottimizzato i flussi cambiando completamente il modo di lavorare all’interno dell’azienda e costruito una piattaforma totalmente trasparente e accessibile anche ai cittadini oltre che ai tecnici e ai professionisti. Siamo orgogliosi di questo riconoscimento al lavoro fatto dall’azienda perché vuol dire che anche un player così importante nel mondo dell’innovazione come Smau riconosce l’importanza del percorso che abbiamo intrapreso da tempo: dimostrare che un’azienda pubblica può essere innovativa ed efficiente come, se non di più di quella privata.” Ad oggi lo sviluppo del sistema, tra i pochi così avanzati in Italia e l’unico accessibile on line da tecnici, professionisti e da cittadini, ha richiesto un investimento di 350mila euro, 250mila euro nel prossimo futuro e si basa sul lavoro di un ufficio composto di oltre dieci persone sotto la Direzione IT di Cap.

Tags:
alessandro russosmaugruppo capinnovazione digitale






A2A
A2A
i blog di affari
Nuovo Direttivo alla Camera Civile Salentina
Sanzioni Covid: arrivano le cartelle pazze
Femmmicidi-infanticidi, riflesso di una Italia che non sopporta le difficoltà
di Maurizio De Caro

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.