A- A+
Milano
Investito dopo lite alla festa: Squadra mobile ritrova l'auto

La Squadra Mobile di Milano ha ritrovato la Peugeot rossa che nella notte tra sabato e domenica almeno due persone hanno lanciato a velocita' folle contro Andreas P., 41 anni, cittadino peruviano incensurato ora ricoverato in gravissime condizioni all'ospedale San Raffaele. L'episodio e' avvenuto intorno alle 3 del mattino dopo una rissa scoppiata nella sede di un centro ricreativo di via Arquà, zona nordest di Milano, durante la festa di compleanno di una donna sudamericana. Secondo le ricostruzioni raccolte dagli agenti almeno due uomini che avevano rivolto commenti pesanti ad alcune delle donne presenti sono stati buttati fuori dalla festa, e nell'andare via si sono vendicati investendo Andreas, che faceva parte del gruppo che li aveva scacciati. L'automobile e' stata ritrovata stamattina in viale Monza, adesso la Squadra Mobile sta lavorando sull'individuazione degli uomini che erano a bordo. La vittima, intanto, e' stata operata due volte e le sue condizioni rimangono critiche.

Tags:
squadra mobilemilano







A2A
A2A
i blog di affari
Green pass, l'irresponsabile accettazione cadaverica del nuovo Leviatano tecnosanitario
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Covid, aspettiamo che arrivi un governo militare: del resto "siamo in guerra"
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Filming Italy Sardegna Festival, conclusa la 4ª edizione con oltre 50 titoli


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.