A- A+
Milano
Strage al tribunale, i familiari di Erba scelgono esequie in forma privata

Si svolgeranno mercoledi', in forma privata nel Duomo di Monza, con inizio alle 10.45 i funerali di Giorgio Erba, ucciso da Claudio Giardiello durante la sparatoria avvenuta a Palazzo di Giustizia giovedi' scorso. Lunedì i familiari di Erba hanno incontrato i vertici della giustizia milanese, il procuratore capo Edmondo Bruti Liberati e il presidente della Corte d'Appello, Giovanni Canzio. Nel pomeriggio, la deposizione di una corona di fiori davanti all'aula della sparatoria e di fronte alla stanza dove il giudice Fernando Ciampi e' stato freddato con due colpi di pistola da Giardiello. E dovrebbero essere tolti i sigilli apposti dalle forze dell'ordine dall'aula della seconda sezione penale del Tribunale, teatro dell'eccidio. L'aula potra' cosi' riprendere regolarmente a ospitare le udienze. I familiari di Erba hanno scelto di far celebrare in forma privata e non con funerale di Stato, come accadra' per il giudice Ciampi e per l'avvocato Lorenzo Claris Appiani, l'ultimo saluto al loro congiunto.

A quanto e' stato riferito dai vertici del Palazzo di Giustizia, i parenti di Erba, tra cui la vedova, "hanno manifestato una grande dignita' e si sono posti con rispetto delle istituzioni, da cui giustamente pretendono rispetto non essendo cittadini di serie b". I familiari hanno interpretato il desiderio del loro congiunto di avere un funerale con gli amici piu' cari tra cui gli appassionati di volo a vela, disciplina di cui era assiduo praticante. I vertici degli uffici precisano che la scelta delle esequie private e' stata presa fin da subito dai congiunti, prima della cerimonia di commemorazione che si e' tenuta venerdi' scorso a Palazzo di Giustizia e alla quale loro non erano presenti.

Tags:
giorgio erbatribunale di milanoclaudio giardielloedmondo bruti liberatigiovanni canzio







A2A
A2A
i blog di affari
E' nata la figura del “Servo di Stato”. Con Draghi il popolo diventa cagnolino
di Maurizio De Caro
"Tutti in presenza". Nessun obbligo vaccinale per la scuola
Passa la linea Draghi: via libera all'agenzia cyber


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.