A- A+
Milano

Secondo tentato furto in quattro mesi nella villa di Roberto Calderoli. Fino allo scorso febbraio la grande casa con piscina che l'ex ministro possiede sui colli tra Bergamo e Mozzo era presidiata 24 ore su 24 da pattuglie della polizia e della Guardia di Finanza, per le quali e' stata costruita anche una tettoia ed era stato installato un gabinetto chimico. Tolta la sorveglianza (che nel corso degli anni aveva piu' volte suscitato le proteste dei sindacati di polizia) i ladri si sono sentiti liberi di tentare il colpo, sapendo grazie alle cronache quando il padrone di casa e' a Roma.

Ci hanno provato in aprile e ci hanno riprovato ieri pomeriggio. I ladri hanno scavalcato la recinzione e hanno tentato di entrare dalla finestra di una delle camere da letto al pianterreno. Ma in questo modo, proprio com'era successo quattro mesi fa, hanno fatto scattare l'allarme, e sono fuggiti senza riuscire a rubare niente.

Tags:
calderoli






A2A
A2A
i blog di affari
Il federalismo per salvare la democrazia italiana
Di Ernesto Vergani
AIUTI PER I VOLONTARI, AUDIT ENERGIA, DONATORI SANGUE, INCENDI
Boschiero Cinzia
PENSIONI INTEGRATIVE EUROPEE, WELFARE, FONDI PER SCUOLA E MIGRANTI
Boschiero Cinzia

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.