A- A+
Milano
"Ti batto anche io". Mazzali rincara la dose a Salvini

di Fabio Massa

Il consigliere Sel Mazzali, la stilettata, l'aveva sferrata alla fine di una breve intervista ad Affaritaliani.it, nella quale rilanciava la cosa arancione: "Preferisco Salvini perché è il più battibile", aveva detto. Il segretario della Lega Nord aveva postato questa frase sul suo profilo Facebook e aveva commentato: "Urca che arroganza!". Sotto, in pochi giorni, si sono accumulati oltre 700 commenti. Così Affari è tornato a sentire Mazzali, che rincara la dose: "Non solo preferisco Salvini perché è il più battibile, ma dico di più: lo batterei anche io". L'INTERVISTA

Consigliere Mazzali, lei ha dichiarato di preferire Salvini come sfidante perché "è il più battibile". Apriti cielo sulla bacheca Facebook di Salvini. Lei è convinto di quel che ha detto?
Ma certo. Anzi, dico di più. A Salvini dico che lo batterei anche io. Ovviamente, con la coalizione di centrosinistra. E' una battuta però, perché io non mi candido: c'è Pisapia.

Intanto però sotto la sua frase sono arrivate centinaia di commenti...
Ecco, su questo vorrei dire che Salvini è un europarlamentare. Dovrebbe sapere che non si possono tenere sulla bacheca minacce e diffamazioni. Per questo lo invito a cancellare le offese.

Lei è avvocato, fa causa?
Macché. Non intendo intasare le aule di Tribunale, anche se diventerei milionario. Ma che faccia pulizia, perché ci fa davvero una brutta figura lui. Ne ha lasciati ben trecento, e quindi è come se mi avesse offeso lui.

Ma è proprio convinto che Salvini sia battibile?
Certo che è il più battibile. Ma per un motivo semplice semplice. Lui è il candidato che non raccoglie tutto il centrodestra. E' il candidato del partito più piccolo di quella coalizione, che tra l'altro la divide e non la unisce. La ragione è davvero banale: la Lega Nord da sola non ha speranze.

@FabioAMassa

Tags:
mazzalisalvini






A2A
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.