A- A+
Milano
Trenord cambia vertice. E Fi ora punta su Finlombarda. Inside

di Fabio Massa

Era una delle ultime aziende a non essere state toccate dalle nomine di Maroni. Che, adesso, ha deciso di metterci mano a partire dall'amministratore delegato. In Trenord cambiano i vertici: secondo rumors arriverà Laura Cavatorta, direttrice della compagnia aerea Airone. Una nomina decisa direttamente da Maroni, che andrà (tra l'altro) ad assolvere al principio previsto dalla legge Monti sulla presenza di quote rosa nei cda pubblici. Tuttavia la questione non è solo squisitamente normativa, anche se questa sarà una delle giustificazioni ufficiali per il cambio. Non è un segreto infatti che la Lega Nord voleva avere molto più presa sull'azienda di trasporti, partecipata da FNM e Ferrovie dello Stato. Per questo, secondo rumors di Affari, sono stati incaricati della trasferta romana, per avere l'ok di Fs sul nome dell'ad, l'assessore alle Infrastrutture Alberto Cavalli e il dirigente Anna Tavano. Incassato l'ok, ora Maroni vorrebbe procedere spedito. Tuttavia, come sempre nelle partite delle nomine, tutto si intreccia in modo difficilmente districabile.

Per questo, secondo quanto può riferire Affaritaliani.it, la partita di Trenord si intersecherà con quella di Finlombarda. La Finanziaria di Regione Lombardia, una delle cassaforti regionali, vede attualmente nel consiglio di gestione, come prevedeva la legge Monti, due dipendenti regionali. Una norma che tuttavia è stata abolita. Quindi, porte aperte agli "esterni". Forza Italia, secondo quanto risulta ad Affari, vorrebbe che la presidenza di Finlombarda vada a Giacinto Gaetano Sarubbi, attuale membro del consiglio di gestione, sotto la presidenza del dirigente regionale del settore bilancio Antonello Turturiello. L'incognità è tuttavia il Carroccio: accetterà lo "scambio" tra Trenord e Finlombarda? Oppure cercherà di far passare una linea verde sia in una società che nell'altra?

@FabioAMassa

LA DICHIARAZIONE DI MARONI - "Queste sono cose che competono all'azionista, non alla Regione. A decidere, secondo le regole, sarà la società, cioè Ferrovie Nord Milano". Lo ha detto il Presidente della Regione Lombardia, Roberto Maroni, a margine del Giudizio di Parifica del Rendiconto generale della Regione Lombardia presso la Corte dei Conti, rispondendo alle domande dei giornalisti su possibili cambi al vertice di Trenord.

Tags:
trenordforza italiafinlombarda






A2A
A2A
i blog di affari
Il federalismo per salvare la democrazia italiana
Di Ernesto Vergani
AIUTI PER I VOLONTARI, AUDIT ENERGIA, DONATORI SANGUE, INCENDI
Boschiero Cinzia
PENSIONI INTEGRATIVE EUROPEE, WELFARE, FONDI PER SCUOLA E MIGRANTI
Boschiero Cinzia

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.