A- A+
Milano
Ucciso in Brianza in una lite: fermate la moglie e la figlia

Lo ha disposto il Pm Salvatore Bellomo che per tutta la notte ha interrogato le donne nella caserma di Desio. Sentiti anche il fidanzato e la nonna della ragazza, che erano giunti sul posto a omicidio ormai avvenuto, e alcuni vicini. Salvatore Marsaglia, 52 anni, e' stato ucciso dopo una discussione con la moglie, Maria Rosa Saitta, 49 anni, che l'ha colpito con diverse coltellate, mentre la figlia Jessica ha usato un martello che si trovava in casa.

La vittima, che lavorava presso un azienda di serramenti di Desio era senza lavoro da circa due anni e dallo scorso giugno percepiva una piccola indennita' di disoccupazione, svolgendo alcuni lavoretti saltuari. Presso i Carabinieri di Cesano Maderno, informa una nota, non risultano denunce a carico del Marsiglia, ne' essi sono mai intervenuti presso la sua abitazione per segnalazioni di liti o violenze.

Tags:
brianza







A2A
A2A
i blog di affari
Due ori italiani a Tokyo 2020, ma “ex aequo” Tamberi (un po’) stonato
L'OPINIONE di Ernesto Vergani
Cassazione, trasferimenti immobiliari e crisi coniugali: la sentenza
Green pass, serve a poco se col vaccino posso comunque contagiare
L'OPINIONE di Diego Fusaro


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.