A- A+
Milano
Anche Uil contro il convegno "targato" Expo: "Palesemente omofobo"
danilo margaritella, uil milano

Anche la Uil scende in campo contro l'apposizione del logo Expo al convegno giudicato "discriminatorio" sulla famiglia che si terra' in Regione Lombardia il prossimo 17 gennaio e invita la societa' a "a dissociarsi dall'iniziativa". Secondo quanto viene reso noto, il coordinamento Diritti Uil starebbe seguendo "con particolare attenzione" la vicenda; intanto, la Uil Milano e Lombardia, con un comunicato del segretario generale Danilo Margaritella, ha preso posizione aderendo formalmente alla protesta che si sta sollevando contro l'iniziativa in questione: "La Uil, sindacato laico e libertario - ha scritto Margaritella - da sempre vicino alla tutela dei diritti delle comunita' lgbt con cui ha condiviso le recenti iniziative a cominciare dal Gay Pride della scorsa primavera, condanna le modalita' del convegno del prossimo 17 gennaio, non tanto come espressione libera democratica del proprio pensiero ma in quanto palesemente omofoba". La Uil considera anche "grave" che il presidente della Regione, Roberto Maroni, "abbia dato il suo assenso e presenza".

Tags:
uilregioneomofobiaconvegno







A2A
A2A
i blog di affari
Coordinatore genitoriale, tribunale lo impone: chi è? Posso rifiutarmi?
di Michela Carlo
Green Pass, prove generali della società del controllo biopolitico totalitario
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Le radici dell’Architettura
di Mariangela Turchiarulo


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.