A- A+
Milano
Zio violenta per anni le nipotine, arrestato

Gli agenti della Squadra Mobile di Milano hanno arrestato un cittadino filippino 36enne, regolare, sposato e con figli, incensurato, accusato di violenza sessuale e atti sessuali con minorenne. Le vittime sono due nipoti: le indagini sono iniziate in seguito alla denuncia sporta nel febbraio scorso dalla madre di una ragazzina 15enne, che ha notato sul what's app della figlia strani messaggi scambiati con lo zio.

La donna ha scoperto che la ragazzina intratteneva relazioni sessuali con il 36enne fin da quando aveva 11 anni e che - plagiata dall'adulto - si era di fatto convinta di esserne ormai la "fidanzata". Le indagini hanno poi dimostrato che l'uomo intratteneva un'identica relazione sessuale con un'altra nipote, cugina della precedente, che oggi ha 17 anni. Entrambe le ragazzine sono state plagiate e costrette ad avere rapporti sessuali in casa del 36enne, dove risiedevano spesso quando i genitori erano impegnati per lavoro. L'uomo e' stato arrestato la settimana scorsa. Le indagini proseguono per stabilire se il 36enne abbia molestato altre vittime.

Tags:
violenzazionipoti







A2A
A2A
i blog di affari
Covid, aspettiamo che arrivi un governo militare: del resto "siamo in guerra"
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Filming Italy Sardegna Festival, conclusa la 4ª edizione con oltre 50 titoli
Alkemia sigla contratto triennale con l’India per materie prime


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.