A- A+
Milano
Allarme in zona 5: il Comune chiede la Tarsu... due volte

L'allarme arriva dalla zona 5, ed in particolare dal quartiere "Le Terrazze", ovvero le vie Nicola Romeo, Fratelli Fraschini e Bugatti. E a lanciarlo è Alessandro Bramati, capogruppo Ncd di zona: "Molti cittadini stanno ricevendo le cartelle di pagamento relative alla Tarsu 2009 e anni successivi. Gli avvisi arrivano con raccomandata dall’Ufficio Recupero Evasione (Ati) del Comune di Milano". L'anomalia? Il tributo era già stato versato. "Ricostruendo la vicenda abbiamo ipotizzato che i cittadini oggetto della consueta 'attenzione' da parte dell’Amministrazione, attenzione a cui i milanesi ormai troppo spesso devono sottostare quando si tratta di pagare, hanno già da molti anni visto cambiare il nome della via in cui abitano per una variazione toponomastica. Questa variazione, probabilmente non ancora recepita, ha fatto in modo che con il nuovo indirizzo molti risultano “evasori” facendo correre l’Amministrazione affinché poche ore prima della prescrizione inviasse accertamenti e richieste di pagamento. Dopo le 'cartelle pazze', le multe illegittime ora anche la doppia tassa rifiuti. Laconicamente non ci resta che commentare che: sbagliare è umano e perdonare divino ma perseverare è diabolico". Sulla vicenda, Bramati ha presentato assieme a Beghi del gruppo misto una interrogazione urgente onde evitare risorsi, con ulteriore aggravio di tempo e spese.
 

Tags:
tarsubollettazona 5






A2A
A2A
i blog di affari
Il federalismo per salvare la democrazia italiana
Di Ernesto Vergani
AIUTI PER I VOLONTARI, AUDIT ENERGIA, DONATORI SANGUE, INCENDI
Boschiero Cinzia
PENSIONI INTEGRATIVE EUROPEE, WELFARE, FONDI PER SCUOLA E MIGRANTI
Boschiero Cinzia

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.