A- A+
Auto e Motori
Alfa Romeo si aggiudica due premi ai “Motor Klassik Awards”

Ai “Motor Klassik Awards” i lettori della rivista tedesca hanno incoronato due classici dello storico marchio italiano vincitori delle rispettive categorie. L’Alfa Romeo Spider presentata nel 1966 ha trionfato con il 24,9 percento dei voti nella categoria “Decappottabili”. Di tre anni più vecchia, l’Alfa Romeo Giulia GT ha ottenuto addirittura il 34,8 percento dei voti nella prima edizione del premio come “auto sportiva popolare” più desiderata. Il prestigioso riconoscimento giunge in un anno speciale per il marchio: nel 2020 infatti si celebrano i primi 110 anni dell’Alfa Romeo, una pietra miliare dell’automobilismo fatta di trofei, innovazioni tecnologiche e memorabili creazioni su quattro ruote, proprio come i due affascinanti modelli vincitori dei “Motor Klassik Awards”.

Lo straordinario design della prima generazione di Alfa Romeo Spider, comunemente conosciuta come “Duetto”, è un capolavoro di Battista Pininfarina. Al Salone dell’auto di Ginevra del 1966 fu esposta la versione della due posti con motore da 1,6 litri e 80 kW (109 CV). In seguito completarono la gamma la versione con propulsore da 1,3 litri e 65 kW (88 CV) e una quattro cilindri con circa 1.750 centimetri cubici di cilindrata e 87 kW (119 CV). L’Alfa Romeo Spider è divenuta una star internazionale grazie alla sua partecipazione al grande successo cinematografico “Il laureato”, al fianco di Dustin Hoffman e Anne Bancroft (1967). Nel 1969 Alfa Romeo presentò una versione rielaborata della spider caratterizzata dalla parte posteriore tagliata (“coda tronca”).

L’Alfa Romeo Giulia Sprint GT è conosciuta tra gli amanti tedeschi dei grandi classici a quattro ruote con il soprannome “Bertone”, un riferimento allo studio che elaborò il design della carrozzeria. Un’auto di carattere, la variante coupé della Giulia, offerta con motorizzazioni da 1,3 a 2,0 litri di cilindrata (da 65 kW (88 CV) a 96 kW (131 CV)), ottenne un grande successo di vendite. Tra il 1963 e il 1976 Alfa Romeo ne realizzò circa 225.000 esemplari. La variante più celebre dell’Alfa Romeo Giulia Sprint è la GTA. Questo coupé leggero, con una carrozzeria realizzata in gran parte in alluminio e il propulsore da 1,6 litri dotato di doppia accensione con due candele per cilindro, divenne l’auto da corsa di maggior successo tra la fine degli anni ‘60 e i primi anni ‘70. Le diverse varianti delle versioni da corsa dell’Alfa Romeo Giulia Sprint GT vinsero tra l’altro tre titoli nel campionato europeo per vetture Turismo. Ancora oggi la “Bertone” è l’auto classica italiana numericamente più diffusa in Germania. Il che legittima pienamente la vittoria nella categoria riservata alle auto sportive più popolari ai “Motor Klassik Awards 2020”.

Loading...
Commenti
    Tags:
    alfa romeomotor klassik awards
    Loading...
    in evidenza
    Clicca qui e manda il tuo meme a mandalatuafoto@affaritaliani.it
    Salvini: chiese aperte per Pasqua Da sola la scienza non basta

    Coronavirus vissuto con ironia

    Salvini: chiese aperte per Pasqua
    Da sola la scienza non basta

    i più visti
    in vetrina
    Grande Fratello Vip 2020 VINCITORE: IL NOME E' CALDISSIMO... Gf Vip 4 news

    Grande Fratello Vip 2020 VINCITORE: IL NOME E' CALDISSIMO... Gf Vip 4 news



    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    5 diverse tipologie di propulsione per la nuova Seat Leon

    5 diverse tipologie di propulsione per la nuova Seat Leon


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.