A- A+
Auto e Motori

Mercedes-Benz con la nuova Classe C apre un altro importante capitolo e fissa nuovi parametri di riferimento nel segmento medio superiore. Da sempre la Classe C è la Serie più venduta da Mercedes-Benz. Dal lancio nel 2007 sono stati venduti oltre 2,4 milioni di esemplari del modello precedente. La nuova Classe C offre un design che parla ai sensi con chiarezza e numerose innovazioni tecniche, oltre ad un'ampia dotazione di serie e valori di emissione e consumo esemplari. Ne derivano un netto aumento del valore aggiunto e la possibilità di risparmiare negli anni sulle tasse automobilistiche e alla colonnina del distributore. La nuova C cresce in dimensioni, Il passo (2840 mm) si è allungato di 80 mm rispetto al modello precedente, facendo aumentare di 95 mm la lunghezza della vettura (4686 mm) e di 40 mm la larghezza (1810 mm). La maggiore spaziosità va soprattutto a vantaggio dei passeggeri posteriori che ora possono viaggiare ancora più comodi. Inoltre il volume del bagagliaio della nuova Classe C supera con i suoi 480 litri (secondo ISO 3832) il livello del modello precedente. Il suo design incisivo e dinamico incarna una chiarezza sensoriale capace di suscitare emozioni. La natura ha fornito l'ispirazione per le linee plastiche e sinuose della nuova berlina, che colpiscono immediatamente per la loro armonia e tensione. I designer hanno creato per la Classe C forme ridotte e puristiche che mettono in evidenza la tecnica intelligente di questa vettura. Le superfici chiare sono cariche di una tensione volutamente enfatizzata che conferisce un aspetto muscoloso e sensuale. L'accostamento di linee nette e forme plastiche crea un gioco vivace di luci e ombre. Nella vista laterale la Classe C esibisce le classiche proporzioni equilibrate delle berline Mercedes-Benz, definite dal cofano motore lungo, l'abitacolo molto arretrato e gli sbalzi corti. I cerchi di grosse dimensioni enfatizzano la coda nel segno di una sportività raffinata. Per il frontale sono disponibili due diverse configurazioni: una linea sportiva con Stella centrale oppure – per la sola versione EXCLUSIVE – la classica mascherina delle berline con Stella Mercedes sul cofano motore, che oltre a migliorare il valore di Cx con la chiusura delle sue lamelle, sottolinea senza ombra di dubbio lo status di questa berlina raffinata. Di serie la nuova Classe C è equipaggiata con fari alogeni H7 con luci diurne LED integrate. Oltre ai fari alogeni (di serie su Executive) sono disponibili anche due varianti a LED a basso consumo: una versione statica (di serie per Sport, EXCLUSIVE e Premium) e una versione dinamica con "Intelligent Light System con tecnica LED".

Le luci posteriori e le luci di stop nei gruppi ottici posteriori sono realizzate in tecnica LED per tutte le versioni di fari. Negli interni i designer Mercedes si sono espressi su livelli che raramente si incontrano persino nelle vetture di categoria superiore. Ciò vale sia per la scelta accurata di materiali di alta classe e la loro piacevole morbidezza al tatto sia per la precisione e finezza dei dettagli. Ma altrettanto si può dire anche del nuovo linguaggio formale che, coniugando in modo congeniale sensualità e chiarezza con una sportività all'insegna del dinamismo, contribuisce a creare negli interni un'atmosfera di eccezionale prestigio. La configurazione degli interni dimostra che Mercedes-Benz ha voluto coraggiosamente puntare su qualcosa di completamente nuovo. I designer hanno saputo abilmente combinare l'architettura delle sportive Mercedes-Benz con una consolle completamente reinterpretata, che si presenta con una linea filante e sportiva. Sui modelli dotati di cambio automatico, la parte superiore della consolle è un elemento unico di generose proporzioni che si inarca elegantemente dalle bocchette centrali fino al bracciolo. Questa linea armoniosa e imperturbabile nella sua chiarezza produce la sensazione di uno spazio aperto che entusiasma per la puristica modernità. Sulle vetture con cambio manuale la consolle è leggermente più verticale e dispone di due inserti separati tra loro per creare lo spazio perfetto per un uso ergonomico della leva del cambio. Sopra la consolle cattura lo sguardo il display centrale sospeso sulla plancia, con una diagonale dello schermo di 17,78 cm (7") oppure di 21,33 cm (8,4") per le vetture equipaggiate con il COMAND Online (di serie per PREMIUM). Cinque bocchette di aerazione circolari danno alla plancia un tono sportivo. L'upgrade coinvolge logicamente anche i comandi. I tasti sono tutti tridimensionali ed eguagliano per qualità ed ergonomia i colleghi del segmento superiore. Un altro scatto evolutivo è segnato dall'innovativo touchpad, sviluppato da Mercedes-Benz e collocato nel poggiamano sopra il Controller sul tunnel centrale. Simile a uno smartphone, permette di utilizzare tutte le funzioni della head unit con comandi gestuali estremamente semplici e intuitivi. Sul touchpad è inoltre possibile scrivere direttamente lettere, numeri e caratteri speciali, in qualsiasi lingua. Sfiorando l'area di comando del touchpad si riceve una chiara risposta tattile, molto utile per un uso realmente intuitivo. Altrettanto nuovo per la Classe C è il display head-up. Come a bordo di un jet, le principali informazioni vengono mostrate anche sul parabrezza direttamente nel campo visivo del guidatore, assicurando in tal modo una migliore leggibilità e riducendo i motivi di distrazione da quanto avviene sulla strada.

Il sistema segnala velocità di marcia, limiti di velocità, istruzioni di navigazione e visualizza le indicazioni del DISTRONIC. Per personalizzare la vettura al di là della dotazione di serie sono disponibili tre diverse versioni di design e di equipaggiamento per gli esterni come per gli interni. Nella versione SPORT la Classe C acquista il profilo di una berlina sportiva, nella versione EXCLUSIVE incarna uno status superiore e un'eleganza moderna, mentre la versione PREMIUM conferisce alla Classe C un'immagine dichiaratamente sportiva. Valori di efficienza eccellenti presuppongono una bassa resistenza aerodinamica. Già a partire da 70 km/h circa la resistenza aerodinamica supera da sola la somma di tutte le altre resistenze all'avanzamento ed è pertanto l'aspetto principale su cui occorre fare leva per ridurre i consumi di carburante e le emissioni di CO2. Con un Cx di 0,24 per la C 220 BlueTEC ECO la nuova Classe C berlina fissa un nuovo primato nella classe intermedia. Anche il fruscio aerodinamico, che già per la precedente generazione della Classe C si attestava su un livello molto basso, è stato ulteriormente ridotto. Con un lavoro meticoloso gli ingegneri hanno ottimizzato anche le altre possibili fonti di disturbo, i cui effetti spesso vengono registrati da guidatore e passeggeri solo a livello inconscio, ma che possono tuttavia influire negativamente su benessere e concentrazione. Il termine tecnico che designa questi fattori negativi è NVH (Noise, Vibration, Harshness = rumore, vibrazioni, ruvidità). Gli specialisti del settore hanno per esempio ottimizzato la rumorosità del ventilatore dell'abitacolo, degli alzacristalli, della regolazione dei sedili e di molti altri comandi e funzioni. In fatto di NVH la nuova Classe C è pertanto un benchmark nel suo segmento. Potenti ed efficienti motori diesel e a benzina, tutti equipaggiati con la funzione ECO start/ stop e già conformi alla norma sui gas di scarico Euro 6, assicurano prestazioni brillanti ed un elevato piacere di guida. Parallelamente riducono i consumi anche del 20% rispetto al modello precedente. Tre le motorizzazioni disponibili al lancio della vettura: il diesel C 220 BlueTEC e i due benzina C 180 e C 200. Subito dopo il lancio Mercedes-Benz amplierà in modo consistente la gamma di motori. Si aggiungerà un nuovo motore diesel piccolo da 1,6 litri. Tra i suoi principali vantaggi figurano il minor peso, il design compatto e un consumo specifico di carburante ridotto. Il quattro cilindri con sovralimentazione monostadio sprigiona da una cilindrata di 1598 centimetri cubici una potenza di 85 o 100 kW (115 o 136 CV) e mette a disposizione una coppia nominale di 280 o 320 Nm, secondo la versione.

L'iniezione diretta common rail lavora ad una pressione massima di iniezione di 1600 bar.In quanto a emissioni di CO2 la nuova Classe C si pone con questo motore ai vertici del segmento. Oltre al nuovo diesel di piccola cilindrata arriverà anche il quattro cilindri diesel da 2,2 litri, propulsore ormai collaudato e offerto ora in versione perfezionata in diversi livelli di potenza. I motori diesel copriranno così la fascia compresa tra gli 85 kW (115 CV) e i 150 kW (204 CV). Il modello C 220 BlueTEC sarà disponibile a richiesta anche in versione 125 kW (170 CV) come BlueEFFICIENCY Edition. Tutti i motori diesel della nuova Classe C sono equipaggiati con la nota tecnologia SCR (Selective Catalytic Reduction) per una mobilità particolarmente ecocompatibile, e assicurano ai modelli Classe C a trazione diesel la classificazione almeno nella classe di efficienza A e per la maggior parte di essi addirittura nella classe di efficienza A+. Saranno inoltre disponibili cinque motori a benzina a quattro cilindri di potenza compresa tra 115 e 175 kW (156 - 238 CV). Tra questi figura anche il modello speciale C 180 ECO- Edition, che nella versione BlueEFFICIENCY Edition rientra nella classe di efficienza A. Successivamente arriverà un sei cilindri a benzina da 245 kW (333 CV). I motori BlueDIRECT a benzina a quattro cilindri della Classe C coniugano una risposta brillante e un’erogazione esemplare di potenza con un’efficienza elevata e le emissioni migliori della categoria. Per ottenere questo obiettivo Mercedes-Benz ha trasferito la tecnologia BlueDIRECT dai motori V6 e V8 ai motori a quattro cilindri. Il sistema di iniezione diretta a getto guidato, introdotto per la prima volta su una vettura di serie proprio da Mercedes-Benz, utilizza il principio dell'iniezione multipla modulata con precisione dalla gestione elettronica. L'iniezione diretta di terza generazione è integrata da un "sistema rapido di accensione multi spark“. Inoltre, come già per la Classe S e la Classe E, Mercedes-Benz offrirà un motore diesel combinato con un modulo ibrido. La C 300 BlueTEC HYBRID con motore diesel quattro cilindri e motore elettrico compatto eroga 150 + 20 kW (204 + 27 CV) e fa registrare un consumo diesel di appena 3,9 l nel ciclo combinato NEDC (valore provvisorio). Seguirà successivamente un altro modello ibrido particolarmente parsimonioso, equipaggiato con la modernissima tecnologia HYBRID PLUS. Per i motori a quattro cilindri della nuova Classe C, Mercedes-Benz offre, secondo la potenza del propulsore, due nuovi cambi manuali a 6 marce, che si distinguono soprattutto per il maggiore comfort d'innesto, accompagnato da una migliore precisione e fluidità degli innesti.

Per un comfort d'innesto tutto automatico è disponibile il cambio automatico 7G-TRONIC PLUS, perfezionato ancora una volta da Mercedes-Benz sotto il profilo del rispetto ambientale e del piacere di guida. Anche nel caso della Classe C la trazione integrale permanente 4MATIC migliora trazione e stabilità di marcia, oltre a sottolineare la raffinata sportività della vettura. La dotazione di serie della nuova Classe C berlina prevede le sospensioni meccaniche. Con questo tipo di sospensioni sono disponibili tre assetti dinamici DIRECT CONTROL con sistema di sospensioni selettive: La nuova Classe C è la prima vettura del segmento che, in alternativa alle opzioni succitate, può essere equipaggiata con sospensioni pneumatiche (AIRMATIC) sull'asse anteriore e posteriore. Grazie alla regolazione elettronica continua degli ammortizzatori anteriori e posteriori, il comfort di rotolamento si rivela eccellente anche a vettura carica. Con l'interruttore AGILITY SELECT il guidatore può scegliere tra diverse caratteristiche: "Comfort", "ECO", "Sport" e "Sport +". Con l'impostazione aggiuntiva "Individual" il guidatore può configurare la vettura secondo le proprie preferenze personali. Inoltre le sospensioni AIRMATIC dispongono di una regolazione del livello su entrambi gli assi che assicura il massimo comfort di marcia anche a vettura carica. La nuova Classe C dispone poi di un freno di stazionamento elettrico di serie. Il freno si sblocca automaticamente quando il guidatore dà segno di voler abbandonare la posizione di parcheggio e partire. Tutti i futuri modelli della Classe C avranno di serie uno sterzo diretto elettromeccanico che combina la servoassistenza in funzione della velocità dello sterzo parametrico e un rapporto di trasmissione variabile in funzione dell'angolo di sterzata. La servoassistenza della scatola dello sterzo a cremagliera è regolata in base al fabbisogno e contribuisce pertanto all'efficienza. La nuova Classe C offre molti sistemi di sicurezza e di assistenza alla guida. È di serie l'ATTENTION ASSIST, in grado di allertare il guidatore stanco o distratto e di segnalare nella navigazione del COMAND (di serie per PREMIUM), le aree di servizio autostradali più vicine sotto forma di destinazioni intermedie. La funzione ATTENTION ASSIST, di cui è possibile regolare la sensibilità, può informare il guidatore, in un display dedicato nella strumentazione, sul suo grado di stanchezza e sul tempo trascorso dall'ultima pausa.

Il COLLISION PREVENTION ASSIST PLUS di serie dispone, oltre che del Brake Assist adattivo in grado di proteggere dalle collisioni già a velocità superiori a 7 km/h, anche di un'ulteriore funzione: di fronte al pericolo persistente di collisione e all'assenza di reazioni da parte del guidatore, il sistema può eseguire anche una frenata automatica, partendo da una velocità massima di 200 km/h, e quindi attenuare la gravità dell'impatto con veicoli che viaggiano a velocità inferiori o che si stanno fermando. Fino ad una velocità di 50 km/h il sistema frena anche in presenza di veicoli fermi e riesce ad evitare i tamponamenti fino a 40 km/h. Sono inoltre disponibili a richiesta sistemi di assistenza nuovi o ampliati consistentemente nelle loro funzioni, tutti ripresi dalla nuova Classe S e dalla nuova Classe E, che secondo il principio dell'Intelligent Drive fondono i dati di diverse tecnologie radar per aumentare sensibilmente il comfort e la sicurezza. Il DISTRONIC PLUS con sistema di assistenza allo sterzo e Stop & Go Pilot integrato è un sistema parzialmente automatico che aiuta il guidatore nelle code. A velocità inferiori ai 60 km/h riesce ad utilizzare il veicolo che precede come punto di riferimento persino quando le strisce di demarcazione non ci sono o sono di dubbia interpretazione, e permette così di seguire la colonna in modo sicuro e confortevole Il Brake Assist BAS PLUS è ora in grado di rilevare anche il traffico trasversale e di amplificare le frenate troppo blande del guidatore; il sistema frenante PRE-SAFE® individua, oltre ai veicoli fermi, persino i pedoni, frena automaticamente quando il guidatore non reagisce e riesce in tal modo ad evitare gli incidenti fino a 50 km/h e a mitigarne la gravità fino a 72 km/ h. Nel traffico scorrevole il sistema frenante PRE-SAFE® assiste in modo analogo il guidatore nell'intera fascia di velocità compresa tra i 7 e i 200 km/h Il sistema antisbandamento attivo ampliato riesce ora ad evitare l'abbandono involontario della corsia di marcia con interventi unilaterali sui freni anche quando le strisce di demarcazione sono discontinue e la vettura rischia una collisione, come nel caso di veicoli che superano ad alta velocità, traffico parallelo o persino incrociante. Tra i tanti sistemi di assistenza alla guida figurano inoltre: un Park Assist, che parcheggia automaticamente negli spazi longitudinali e trasversali con interventi attivi sullo sterzo e sui freni una telecamera a 360°, in grado di mostrare la vettura e l'area circostante da diverse prospettive, inclusa una Bird View virtuale il riconoscimento automatico dei segnali stradali con funzione di allerta marcia in controsenso, che oltre ai limiti di velocità segnala anche i divieti di sorpasso e di accesso e il sistema di assistenza abbaglianti adattivi Plus, che consente di tenere sempre accesi gli abbaglianti escludendo opportunamente gli altri veicoli dal cono di luce.

Oltre alle cinture di sicurezza a 3 punti, con pretensionatore pirotecnico e limitatore della forza di ritenuta per entrambi i sedili anteriori e i due sedili posteriori esterni, una serie di airbag si prende cura dell'incolumità degli occupanti in caso di incidente. Tra questi figurano: Il sedile lato passeggero può inoltre essere equipaggiato con un riconoscimento automatico della presenza del seggiolino per bambini (AKSE), che fa a meno dei precedenti Transponder e utilizza in loro vece un tappetino sensorizzato che rileva il peso. Esso consente l'uso di qualsiasi tipo di seggiolino. L'airbag si disattiva sempre automaticamente e si riattiva non appena si smonta il seggiolino. Mercedes-Benz ha perfezionato sistematicamente e migliorato nettamente il sistema di climatizzazione della nuova Classe C. Sono state migliorate in particolare la qualità di regolazione, la potenza, l'efficienza e la qualità dell'aria. La nuova Classe C è inoltre l'unica vettura del segmento ad offrire una funzione di riconoscimento delle gallerie basata sulla navigazione satellitare. Essa utilizza le informazioni cartografiche del sistema di navigazione e i dati di localizzazione del GPS per chiudere automaticamente la bocchetta del ricircolo all'ingresso in galleria e riaprirla una volta usciti dal tunnel. Una generazione completamente nuova di sistemi multimediali assicura sulla nuova Classe C un uso intuitivo con animazioni raffinate ed effetti visivi che rappresentano tutte le funzioni in modo chiaro, ben visibile e al tempo stesso estremamente accattivante. Inoltre la nuova Classe C è equipaggiata con l'eccezionale Frontbass. Questo sistema acustico all'avanguardia utilizza il volume dei longheroni trasversali e longitudinali della scocca come cassa di risonanza per gli altoparlanti dei bassi. Il risultato è un'esperienza sonora di livello quasi pari a quello di un auditorium. A richiesta è disponibile un Burmester® Sound System Surround. Il sistema di navigazione predispone i suoi contenuti in modo interattivo. Dispone inoltre di una bussola animata, un "Drive Show" con informazioni per i passeggeri come a bordo di un aereo e della visualizzazione di Google Maps sulla head unit. In aggiunta, il sistema di navigazione è ora in grado di fornire con maggiore precisione e in tempo reale informazioni sulla posizione delle strade, quando riceve i dati sulla viabilità stradale tramite Internet con il servizio "Live Traffic Information".

Con un cellulare Bluetooth® compatibile e abilitato alla trasmissione di dati è possibile utilizzare Internet già con il sistema Audio 20, che consente di navigare liberamente in rete a vettura ferma. Durante la marcia si possono utilizzare le app Mercedes- Benz, come meteo, GoogleTM Ricerca Locale con StreetView e Panoramio, download di destinazioni/itinerari e Facebook. Per la riproduzione audio e video sono supportate diverse sorgenti. Per esempio Bluetooth®, iPod® e iPhone® Apple, memory card SD, chiavetta USB o CD/DVD (a partire dall'Audio 20 CD e con il COMAND Online). Il COMAND Online non dispone soltanto di un display di maggiori dimensioni con una risoluzione di 960 x 540 pixel e di uno speciale vetro di copertura incollato, come quello utilizzato per dispositivi di consumo quali l'iPhone® o l'iPad. Esso permette anche la ricezione digitale di TV/radio e mette a disposizione, tra le tante funzioni, anche la navigazione rapida su hard disk, la segnalazione automatica delle code, che si basa sui dati precisi e aggiornati sulla viabilità stradale forniti dal servizio "Live Traffic Information", la funzionalità integrata hotspot WLAN e il sistema di comando vocale VOICETRONIC. Sia il sistema base Audio 20 (di serie per Business) sia l'Audio 20 CD (di serie per Executive, Sport, Exclusive) e il COMAND Online (di serie per Premium) sono equipaggiati di serie con una telefonia base che collega il cellulare alla vettura per mezzo di un'interfaccia Bluetooth® standardizzata.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
mercedescapitoloclasse c
in evidenza
La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia

Corporate - Il giornale delle imprese

La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia

i più visti
in vetrina
Luce e Gas, passaggio al Mercato Libero. Abbassalebollette fa chiarezza

Luce e Gas, passaggio al Mercato Libero. Abbassalebollette fa chiarezza



casa, immobiliare
motori
L'80% degli automobilisti europei vogliono passare al Green

L'80% degli automobilisti europei vogliono passare al Green


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.