A- A+
Auto e Motori
Nuova Mercedes Classe C: l'evoluzione continua

Nel 2017 sono stati oltre 415.000 gli esemplari venduti tra berline e station-wagon. Uno dei segreti del successo è la varietà della gamma, che comprende due sportive a due porte: il coupé, lanciato alla fine del 2015, e la cabriolet, disponibile dall'estate 2016.

La vettura tedesca viene prodotta in quattro stabilimenti in quattro diversi continenti: nello stabilimento principale di Brema (Germania), in quello di East London (Sudafrica), a Tuscaloosa (USA) e a Pechino (Cina). In quest'ultima sede viene prodotta anche la versione lunga di Classe C Berlina, costruita e commercializzata esclusivamente in Cina. Nel 2017 la Cina ha rappresentato il mercato più grande per Classe C.

Eugenio Blasetti Press Relations Manager di Mercedes Benz Italia video

A livello estetico i punti di forza della rielaborazione sono rappresentati dal frontale e dal design di fari e luci posteriori mentre, la tecnologia a bordo, fa un notevole passo avanti. Novità che migliorano la “User Experience”, con un display sulla plancia completamente digitale (disponibile a richiesta) e sistemi multimediali che offrono visualizzazioni e informazioni personalizzate.

Migliora anche l’assistenza alla guida, con tutta la tecnologia già disponibile su Classe S. Per le funzioni di assistenza, Classe C ricorre anche ai dati cartografici e di navigazione. Così, ad esempio, il sistema di assistenza attivo alla regolazione della distanza DISTRONIC, incluso nel pacchetto sistemi di assistenza alla guida, può assistere il guidatore in molteplici situazioni sulla base dei dati di navigazione e modificare la velocità in prossimità di curve, incroci o rotatorie.

A tutto ciò vanno ad aggiungersi anche due nuove funzioni del sistema di assistenza allo sterzo attivo: l'intuitivo sistema di assistenza attiva al cambio di corsia e il sistema di assistenza attiva nella frenata di emergenza. L’auto è dotata, di serie, di un sistema di assistenza alla frenata attivo ampliato che, a seconda delle situazioni, può contribuire ad evitare tamponamenti, o a ridurne la gravità, con veicoli antistanti più lenti, che stanno frenando o sono fermi, oltre che con pedoni e ciclisti in attraversamento. Arrivano, inoltre, nuovi motori diesel e benzina. Inoltre, per le versioni da 1,5 litri C 200 e C 200 4MATIC è previsto un sistema a 48 volt supplementare con alternatore-starter azionato a cinghia.

Al vertice della gamma, il V6 biturbo di Mercedes-AMG C 43 4MATIC si distingue per la potenza elevata a fronte di consumi ed emissioni dai valori contenuti. I due turbocompressori, montati vicino al motore, reagiscono in modo particolarmente rapido. Gli ingegneri AMG hanno incrementato di 23 CV la potenza del V6 da 3,0 litri, portandola a 390 CV. La coppia massima di 520 Nm, invece, è disponibile tra 2.500 e 5.000 giri/min. Con queste prerogative, il propulsore permette ottime prestazioni: la nuova berlina C 43 4MATIC accelera da 0 a 100 km/h in 4,7 secondi, la station-wagon in 4,8 secondi. La velocità massima è limitata elettronicamente a 250 km/h.

Il test svolto il occasione della sua presentazione ha messo in luce, ancora una volta, le qualità già note del modello: elevato confort di bordo, abbinato a una dinamica reattiva capace di garantire sia delle buone progressioni (se richieste) che consumi contenuti. A tutto ciò, però, si aggiunge un ulteriore tocco di tecnologia al servizio del conducente e dei passeggeri. Cosa che non guasta mai. Specialmente in questi tempi 2.0…

 

 

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    mercedesclasse cmodellimotorizzazioni
    in evidenza
    La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia

    Corporate - Il giornale delle imprese

    La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia

    i più visti
    in vetrina
    Luce e Gas, passaggio al Mercato Libero. Abbassalebollette fa chiarezza

    Luce e Gas, passaggio al Mercato Libero. Abbassalebollette fa chiarezza



    casa, immobiliare
    motori
    Mercedes, approvato piano al 2026 con investimenti da 60 MLD

    Mercedes, approvato piano al 2026 con investimenti da 60 MLD


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.