A- A+
Politica
Finanziamento illecito: chiesto rinvio a giudizio per Alemanno

La procura di Roma ha chiesto il rinvio a giudizio per l'ex sindaco di Roma, Gianni Alemanno, ed altre otto persone, per un finanziamento illecito ricevuto per le elezioni regionali del 2010 e secondo l'accusa utilizzato per mettere in piedi un falso sondaggio. Al centro dell'inchiesta dei pubblici ministeri, Paolo Ielo e Mario Palazzi, una denuncia presentata dalla societa' di consulenza Accenture, che lavora per il comune di Roma, che a seguito di un'indagine interna aveva scoperto un giro di false fatturazioni.

La provvista di 30mila euro creata con le false fatture sarebbe stata impiegata per incaricare una societa' specializzata ad effettuare il falso sondaggio e portare a termine un'operazione di "telemarketing politico" a favore del listino dell'ex presidente della regione Lazio, Renata Polverini, per la quale la procura ha invece chiesto l'archiviazione. Oltre che per Gianni Alemanno la procura di Roma ha chiesto il giudizio anche per Fabio Ulissi, podologo e storico collaboratore dell'ex sindaco di Roma, Giuseppe Verardi, ex manager della Accenture. Chiesto il giudizio anche per altri manager e funzionari della societa'' di consulenza: Luca Ceriani, Francesco Gadaleta, Roberto Sciortino, Massimo Alfonsi, Sharon Di Nepi e angelo Italiano i quali avrebbero concorso nella predisposizione della provvista illecita di denaro.

Tags:
alemannofinanziamento illecito
in evidenza
"Ingegnere a 750 euro al mese? Basta abbassare l'asticella"

Il video virale di una genovese

"Ingegnere a 750 euro al mese? Basta abbassare l'asticella"


in vetrina
Malocclusione dentale: cos’è, quali sono le sue conseguenze e come trattarla

Malocclusione dentale: cos’è, quali sono le sue conseguenze e come trattarla


motori
BMW Italia inaugura il 2023 che sarà ricco di iniziative e anniversari

BMW Italia inaugura il 2023 che sarà ricco di iniziative e anniversari

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.