A- A+
Politica
Alfano: Berlusconi si è circondato di troppi utili idioti

"E' un Berlusconi irriconoscibile per rabbia e rancore", si è "circondato da troppi inutili idioti" e "l'alleanza con Fi ora mi sembra molto complessa". Angelino Alfano interviene a Roma a una convention con gli amministratori locali di Nuovo centrodestra. Sono le ore delle consultazioni, della trattativa per la partecipazione di Ncd al primo governo Renzi. Ore che decideranno anche il futuro del Nuovo centrodestra, che con l'Italicum com'è stato disegnato fino ad ora rischia di schiacciare gli alfaniani e sospingerli di nuovo tra le braccia del Cavaliere. Il Ncd vorrebbe abbassare la soglia di sbarramento del 12% prevista nella bozza.

"Sabato scorso ho visto un Berlusconi irriconoscibile ai miei occhi, rabbia e rancore non sono stati mai connotati del Berlusconi che conoscevo". E ancora: "Non siamo mai stati così distanti. Si è circondato in questi anni di troppi inutili idioti, a questi comunichiamo da oggi che migliaia di donne e uomini eletti con le preferenze nelle amministrazioni saranno per strada a spiegare che sono stati inutili idioti che hanno rovinato il sogno di Berlusconi. Il Ncd farà la rivoluzione liberale". Ma non è solo una critica a Forza Italia, è anche una parziale condanna dell'azione dei governi Berlusconi: "Ci siamo rotti le scatole di sentire dire sempre le stesse cose. Sarà bene spiegare perché abbiamo perso contro l'oppressione fiscale, burocratica e della giustizia: forse perché non abbiamo avuto il coraggio di osare". Forza Italia, secondo Alfano, deve riconoscere che "errori sono stati fatti in questi 20 anni e smetta di insultarci, noi siamo sempre stati leali in una che doveva essere una sfida di riforme e si è trasformata in una sfida di rancore".

E ne fa anche una questione di numeri: "Forza Italia era al 38%, ora è al 22% a forza di trattare male" chi è impegnato sul cammino delle riforme. Immancabile un riferimento al governo in procinto di nascere: "Abbiamo chiesto altri due giorni, ma non per perdere tempo, ma perché il giorno che si parte, si parta a bomba e si realizzino gli obiettivi che questa nuova ipotetica maggioranza deve realizzare. Renzi si guardi alla sua sinistra. I freni possono venire solo da lì. "Da noi può arrivare solo un'accelerazione delle riforme. Su fisco e burocrazia abbiamo le idee chiare". Poi Alfano ha difeso la scelta di rimanere al governo con Letta: "Abbiamo avuto coraggio e passione per stare dalla parte giusta, la nostra parola chiave è 'insieme'. Oggi festeggiamo i tre mesi dalla nascita del Ncd, un risultato veramente straordinario". A rincarare la dose ci si mettono sia Maurizio Lupi che Gaetano Quagliariello. Sulla possibilità che Berlusconi 'riprenda' i transfughi Ncd, il ministro delle Infrastrutture dice: "Riprenderci? Si riprende un cane, forse Dudù, non le persone e la dignità delle persone". E continua: "Se mi trattano come una cosa io reagisco anche se lo fa il mio papà". Il titolare delle riforme dissente ironicamente con Alfano: "Su un punto dissento: gli idioti non sono stati inutili, sono stati dannosi".

Tags:
alfanoberlusconi
in evidenza
Arriva l'aria polare dalla Svezia Fine maggio brividi. Previsioni

Meteo

Arriva l'aria polare dalla Svezia
Fine maggio brividi. Previsioni

i più visti
in vetrina
Scatti d'Affari SEA, Air Canada lancia il collegamento non-stop tra Milano Malpensa e Montreal

Scatti d'Affari
SEA, Air Canada lancia il collegamento non-stop tra Milano Malpensa e Montreal


casa, immobiliare
motori
DS Automobiles svela le sue Edizioni Limitate

DS Automobiles svela le sue Edizioni Limitate


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.