A- A+
Politica
Il commento/ Renzi costretto a tenersi Alfano
Interno: Angelino Alfano


Di Alberto Maggi (@AlbertoMaggi74)


Alfano a casa e Minniti ministro dell'Interno dopo lo scivolone dell'ex delfino senza quid sul caso Yara? Pare proprio di no. Le indiscrezioni circolate in rete non trovano conferme ai piani alti del Pd. Fonti ben informate del Nazareno raccontano ad Affaritaliani.it che "alla vigilia del semestre Ue il premier vuole occuparsi delle cose concrete, della crescita e del lavoro. Non certo di poltrone". E' evidente a tutti, Renzi in testa, che il responsabile del Viminale è debolissimo, non tanto per il caso Yara ma soprattutto per l'esito delle Europee. Ma a Renzi è altrettanto chiaro che "Ncd pesa al Senato molto di più che nel Paese". Traduzione: con la presidenza dell'Unione alle porte e il cammino delle riforme ancora tutto da percorrere l'ultima cosa che serve in questo momento è un rimpasto e una crisi con il secondo partito della maggioranza. Obtorto collo, quindi, anche se magari in cuor suo vorrebbe fare diversamente, il presidente del Consiglio si tiene Alfano al Viminale. Almeno fino a gennaio. Poi si vedrà...

Tags:
renzialfano
in evidenza
Hannibal e un maggio bollente Temperature choc fino a 51 gradi

Previsioni meteo

Hannibal e un maggio bollente
Temperature choc fino a 51 gradi

i più visti
in vetrina
Pnrr e opportunità per le Pmi CorporateCredit, l'intervista al Ceo Giordano Guerrieri

Pnrr e opportunità per le Pmi
CorporateCredit, l'intervista al Ceo Giordano Guerrieri


casa, immobiliare
motori
smart e ALD Automotive collaborano per creare una piattaforma e-commerce

smart e ALD Automotive collaborano per creare una piattaforma e-commerce


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.