A- A+
Politica
L'anti-politica è figlia, caro Presidente, della malapolitica

Di Pietro Mancini

L'anti-politica è figlia, egregio Presidente Napolitano, della malapolitica e della archiviazione di quella "questione morale" che il segretario del suo partito, il Pci, Enrico Berlinguer, da lei non molto amato, sollevò, inascoltato, ben 30 anni fa...
E si combatte con la buona Politica!

E anche ripristinando, al centro e negli enti locali,  la dialettica, serrata e se è necessario aspra, tra la maggioranza e l'opposizione.
Tra le cause, non secondarie, dell' "abbuffata" e delle ruberie a Roma, evidenziate dall'inchiestona "Mafia capitale", ci sono il consociativismo, le cene, gli inciuci, i patti, deteriori, tra coloro, che avrebbero dovuto guidare l'amministrazione, e quelli a cui gli elettori avevano affidato il compito, che non hanno svolto, di controllarne le decisioni, gli appalti, le nomine.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
antipolitica
in evidenza
Confindustria, presentazione del 3° Rapporto sulle Reti d’Impresa

Scatti d'Affari

Confindustria, presentazione del 3° Rapporto sulle Reti d’Impresa

i più visti
in vetrina
Sanremo 2022, svelata la scenografia: tra passato e futuro. FOTO

Sanremo 2022, svelata la scenografia: tra passato e futuro. FOTO


casa, immobiliare
motori
Porsche Taycan nuova safety car della Formula E

Porsche Taycan nuova safety car della Formula E


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.