A- A+
Politica
Assegno unico, arretrati 2022 da restituire all'Inps. Quanti soldi e chi

Assegno unico, arretrati 2022 da restituire all'Inps? Il governo per ora se ne frega e il rischio è concreto

Oltre al danno la beffa. Incredibile. Allucinante. Non solo lo Stato italiano, il governo Meloni, continua a discriminare le famigle monogenitoriali, in molti casi vedove e vedovi con bambini anche piccoli, nell'assegno unico - come ha ben spiegato ieri Affaritaliani.it in questo articolo - negando 30 euro al mese a figlio perché il secondo genitore non lavora, anche se è morto, ora arriva un altro colpo di scena.

Laddove il governo e il Parlamento continuassero a non far nulla, all'insegna del totale menefreghismo nei confronti di un milione di famiglie sfortunate nella vita, l'Inps potrebbe presto chiedere indietro gli arretrati da marzo a ottobre 2022, quando la maggiorazione veniva estesa anche alle famiglie monogenitoriali. Prima che tutto si bloccasse per colpa di una legge sbagliata fatta dal Pd e non corretta dal Centrodestra con la manovra.

Per fare un esempio pratico, a una mamma o un papà vedovi con tre figli lo Stato, attraverso l'Inps, potrebbe presto chiedere indietro 630 euro per l'anno 2022. Oltre a negare la maggiorazione di 30 euro a figlio, discriminando in modo vergognoso le famiglie monogenitoriali, ora il rischio è quello di dover dare indietro gli arretrati. Il tutto mentre il governo di concreto non fa nulla. E, probabilmente, se ne frega di un milione di famiglie sfortunate nella vita.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
assegno unico 2023assegno unico 2023 arretrati inps restituirefamiglie monogenitorialiinps assegno unico





in evidenza
Al via le riprese del primo docufilm sulla vita privata di Alberto Sordi

Guarda le immagini

Al via le riprese del primo docufilm sulla vita privata di Alberto Sordi


in vetrina
Milano/ Nuovo flagship store per Swarovski: oltre 500 metri quadri in Duomo

Milano/ Nuovo flagship store per Swarovski: oltre 500 metri quadri in Duomo


motori
Citroën inaugura a Parigi “Le Chëvron” per presentate la nuova e-C3

Citroën inaugura a Parigi “Le Chëvron” per presentate la nuova e-C3

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.