A- A+
Politica
piero grasso 500 2

Caos in aula a palazzo Madama fra i senatori del Movimento 5 Stelle e quelli di altri gruppi, in testa il Pdl, sul video "Senato 5 Stelle" dove si vedono senatori del Popolo della libertà che fanno i "pianisti". Sotto accusa i grillini hanno messo il senatore azzurro Lucio Malan che però ha posto stamani con forza la questione in assemblea tanto più a seguito dei coloriti insulti ricevuti on line, sottolineando di contro l'assoluta correttezza del suo voto e annunciando che, per protesta, non voterà più.

"Non abbiamo da nascondere nulla e dobbiamo essere uniti al riguardo. Se qualcuno non ci sta, se qualcuno è venuto in quest'aula per scardinare le istituzioni se ne assumerà la responsabilità", ha ammonito il presidente dei senatori Pdl Renato Schifani. Mentre altri senatori gridavano "falsari" ai senatori grillini.

Dal fronte Cinque Stelle, Louis Alberto Orellana ha riconosciuto che "per quanto riguarda il caso Malan, effettivamente si è andati incontro ad un infortunio". Ma il compagno di gruppo Francesco Campanella ha rilanciato. "Non vorrei che nella legittima difesa della onorabilità di quest'Assemblea si corra il rischio di colpire chi ha denunciato, a volte propriamente a volte - a quanto pare - impropriamente, dei comportamenti irregolari, considerando più grave questo tipo di irregolarità rispetto a quella che era stata denunciata, e cioè quella di far votare altri al posto proprio. Ricordo che, nella seduta in cui il nostro gruppo ha denunciato alcuni casi di questo genere, alcuni colleghi hanno ammesso che altri, per motivi che loro consideravano corretti, avevano votato al loro posto".

L'acceso dibattito si è concluso con l'intervento del presidente del Senato Pietro Grasso che, concordi i capigruppo Pd e Pdl Luigi Zanda e Renato Schifani, ha ricordato come la questione delle riprese di immagini d'aula sia assolutamente da affrontarsi, ma in sede di Consiglio di presidenza. "La presidenza - ha ricordato Grasso- ha affermato che, su proposta dei senatori Questori, sarebbe auspicabile un intervento nel Consiglio di presidenza per regolamentare attività del genere, nel senso di vietare le attività di cui stiamo parlando, che non sono nemmeno ipotizzabili. I nostri Regolamenti risalgono ad anni in cui le tecnologie attuali non esistevano - non sono io a doverlo affermare - per cui vanno certamente aggiornati. Questo è compito del Consiglio di presidenza, di cui sicuramente il Consiglio si farà carico".
 

Iscriviti alla newsletter
Tags:
grassopianisti
in evidenza
Affari continua a salire Ad agosto crescita del 40%

Dati audiweb

Affari continua a salire
Ad agosto crescita del 40%

i più visti
in vetrina
Juve Roma, Mourinho: "Rigore? Mi isolo. Il recupero? Dimostra un'intenzione"

Juve Roma, Mourinho: "Rigore? Mi isolo. Il recupero? Dimostra un'intenzione"


casa, immobiliare
motori
Nuova Ford Focus: un accurato restyling aggiorna look e tecnologie

Nuova Ford Focus: un accurato restyling aggiorna look e tecnologie


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.