A- A+
Politica
Berlusconi lancia l’allarme: servono denari. Dal 1993 sborsati 98 mln

Novantotto milioni di euro negli ultimi vent'anni. E' questa la somma che ha dovuto sborsare Silvio Berlusconi per l'avventura di Forza Italia. Secondo il Corsera a tanto ammonterebbe la cifra che l'ex premier ha anticipato di tasca sua per la sua creatura partitica, e che non ha ancora riavuto indietro.

Novantotto milioni. Tre in prestito. Ottanta sarebbero fidejussioni non ancora appianate, su cui l'ex Cavaliere s'è esposto personalmente con le banche. Più un'ultima tranche di diciotto milioni - tre dei quali considerati 'un prestito' - che da Arcore sarebbero partiti all'indirizzo di via dell'Umiltà (oggi piazza San Lorenzo in Lucina) nell'anno 2013.

E' dal 1993 che Berlusconi firma fidejussioni per finanziare il partito. Questi soldi, in anni in cui il finanziamento pubblico ai partiti era cospicuo, sono tornati alle banche lasciando che dalle tasche berlusconiane non uscisse mai un centesimo.

Nel biennio 2007-2009 cominciano le prime spese pazze. "Attività collaterali del partito", le chiama qualcuno. "Il rilancio dei vecchi club", secondo altri. Il buco di una ciambella perfetta si trasforma lentamente in una voragine. Anche perché, per una volta, il "Berlusconi premier" sega l'albero su cui il "Berlusconi leader di partito" è seduto. Come? Semplice. Con l'inizio del taglio ai costi della politica, che risale appunto all'alba dell'ultima stagione a Palazzo Chigi.

Tags:
berlusconiforza italia
in evidenza
"Esco con Briatore. Ho scoperto che è un uomo interessante"

Barbara D'Urso e la simpatia con...

"Esco con Briatore. Ho scoperto che è un uomo interessante"


in vetrina
Malocclusione dentale: cos’è, quali sono le sue conseguenze e come trattarla

Malocclusione dentale: cos’è, quali sono le sue conseguenze e come trattarla


motori
Stellantis: inizia la produzione di Jeep Avenger nello stabilimento di Tychy

Stellantis: inizia la produzione di Jeep Avenger nello stabilimento di Tychy

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.