A- A+
Politica
Il Papa ha convinto Silvio. Tutta la verità sulla svolta pro-gay

"Dieci anni di quasi totale solitudine nel centro-destra, a favore della dignità delle persone omosessuali e del loro diritto a vedere legalmente riconosciute le loro unioni d'amore, sono stati sostenibili solo perché non mi è mai venuto meno l'appoggio di Silvio Berlusconi. Mancava però la svolta pubblica, l'impegno politico esplicito".

Alessandro Cecchi Paone spiega sul settimanale OGGI, da domani in edicola, le ragioni delle dichiarazioni pro-gay del leader di Forza Italia: "Tre le ragioni principali. Una privata, una religiosa, una politica. Quella privata: mancava per la svolta pubblica gayfriendly la compagna giusta per condividerla, che è arrivata nella persona di Francesca Pascale. La ragione religiosa è invece tutta nella rivoluzione di Papa Francesco. Ora anche i credenti possono passare dalla condanna propugnata dal pontificato precedente, a sentimenti di accoglienza. Ed eccoci alla ragione politica. Il Papa ha fatto un altro regalo a un'Italia arretrata su diritti umani e civili, quando ha intimato a vescovi e cardinali di smettere di occuparsi di partiti e di potere, per il bene della Chiesa e dello Stato. E così clericali e reazionari sono finiti nella "bad company" del Ncd, ridando a Forza Italia slancio libertario e modernizzatore".

LE PAROLE DI BERLUSCONI SUI GAY E IL CASO PASCALE

Il leader di Forza Italia, Silvio Berlusconi, scende in campo per la difesa dei diritti di gay e lesbiche. "Quella per i diritti civili degli omosessuali è una battaglia che in un paese davvero moderno e democratico dovrebbe essere un impegno di tutti", ha detto l'ex premier. L'apertura su questo tema arriva all'indomani del Gay Pride. "Da liberale, ritengo che attraverso un confronto ampio e approfondito si possa raggiungere un traguardo ragionevole di giustizia e di civiltà", ha aggiunto.

Una notizia che segue di poche ore l'iscrizione della fidanzata dell'ex premier, Francesca Pascale, e del giornalista Vittorio Feltri all'Arcigay. In occasione del tesseramento dei due all'associazione che tutela degli omosessuali, Feltri, editorialista de Il Giornale, ha scritto: "Noi siamo per la libertà, senza discriminazioni, convinti che sia necessario superare i pregiudizi che generano equivoci, banalità, insulti noiosi e stupidi".

Di fronte all'apertura di Forza Italia e al tesseramento della compagna di Berlusconi, Flavio Romani, presidente dell'Arcigay , si mostra prudente  e dice: "Lieti di accogliere Vittorio Feltri e Francesca Pascale tra i soci, ma l'adesione ad Arcigay comporta anche degli impegni". Un coinvolgimento che Romani ha già chiaro: "A Feltri allora chiediamo l'apertura di uno spazio di discussione sul linguaggio giornalistico, da costruire assieme nel rispetto dei reciproci ruoli, per mettere al bando da quel linguaggio il sessismo, gli stereotipi, la violenza, perchè questi sono gli obiettivi che persegue un socio Arcigay. A Francesca Pascale chiediamo invece di farsi capofila di un movimento all'interno di Forza Italia, che metta la centro le nostre istanze".

Dopo le parole di Berlusconi, il distinguo del senatore Maurizio Gasparri (Forza Italia): "Bisogna rispettare i diritti  e evitare discriminazioni. Ma resto convinto che matrimoni gay e adozioni da parte di coppie gay siano una scelta sbagliata che non condivido. Oggi, come ieri".

Dopo lo schieramento di Berlusconi, che ha seguito la fidanzata, a favore dei gay il caso s'infiamma. Il presidente dell'associazione Cattolici in politica scrive una letera ai citadini in cui condanna l'apertura alle coppie gay, lesbiche e all'adozione di figli da parte loro.

LA LETTERA

Noi non ci meravigliamo sulle recenti dichiarazioni di tanti esponenti politici del P.D. BERSANI ex Segretario del Partito Democratico: Noi del Partito Democratico le UNIONI CIVILI LE FACCIAMO; DE VINCENTI già Sottosegretario Economia sempre del P.D. che nella trasmissione su Rai news e Rai 2, a “un giorno da pecora” dichiara : sono favorevole a MATRIMONI GAY E ALLA ADOZIONE DA PARTE DI COPPIE OMOSESSUALI La “signora” On. PAOLA CONCIA del P.D. sposata con la signora Ricarda non poteva che dichiararsi favorevole, come affermato nella recente trasmissione “IN ONDA” alla 7. PISAPIA di Sinistra e Libertà , Sindaco di Milano, ha ottenuto la fiducia per le “UNIONI DI FATTO" NON E' MANCATA POI LA PROPOSTA DI LEGGE INTELLIGENTE DI " SCALFAROTTO" Bene. Anzi male! Perché dopo queste unioni o matrimoni fra Gay e fra Lesbiche, forse, finiremo per consentire anche a loro l’adozione di bambini. Questi innocenti si troveranno a vivere in un mondo innaturale con due madri senza un padre o con due padri senza una madre. Quali saranno gli insegnamenti di vita a loro riservati ? Pur nel rispetto delle diversità, cerchiamo però di essere più seri. “Questa specie di politica e di politici “ calpestano i valori etici della tradizione cristiana e della famiglia, che ancor oggi, e da millenni PROCREA . Nel prossimo e imminente futuro, in questo mondo, quando Gay o Lesbiche, si uniranno,senza LA CAPACITA’ DI POTER PROCREARE COSA A C C A D R A’? CERTAMENTE L A FINE DELL' UMANITA’. Ci piacerebbe conoscere , nel merito, cosa ne pensano i politici cattolici che operano nelle istituzioni e quali iniziative intendano adottare su queste proposte scellerate. Mancava solo l’ultima iniziativa del Sindaco Marino per non smentire i suoi compagni di partito. BRAVO SINDACO MARINO, MA QUESTI SONO TUTTI I TUOI PROBLEMI PER ROMA?

Il Presidente

Umberto Borzi

Iscriviti alla newsletter
Tags:
berlusconisalvinigay
in evidenza
Fine dell'Ue, terremoti, siccità... Nostradamus, le profezie 2022

Che cosa accadrà il prossimo anno

Fine dell'Ue, terremoti, siccità...
Nostradamus, le profezie 2022

i più visti
in vetrina
Meteo, inverno sconvolto dalla Niña. Neve in pianura già a dicembre

Meteo, inverno sconvolto dalla Niña. Neve in pianura già a dicembre


casa, immobiliare
motori
Nuova Ford Focus: un accurato restyling aggiorna look e tecnologie

Nuova Ford Focus: un accurato restyling aggiorna look e tecnologie


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.