A- A+
Politica
marina berlusconi

Dopo mesi di indiscrezioni puntualmente smentite, Marina Berlusconi sarebbe ora pronta a scendere in campo per guidare la rinata Forza Italia. Fonti del Pdl, che chiedono il più stretto anonimato, riferiscono che la primogenita del Cavaliere avrebbe manifestato tutta la sua rabbia e indignazione nei confronti di quella parte del Popolo della Libertà pronta a girare le spalle all'ex premier e votare la fiducia al governo Letta.

Le stesse fonti riferiscono che l'epiteto utilizzato da Marina Berlusconi per definire i pidiellini pronti alla scissione è di 'traditori'. E traditore è Angelino Alfano, il delfino (ormai ex) di Silvio Berlusconi. Colui che l'ex premier aveva scelto per succedergli più di un anno fa, quando ancora nel Pdl si parlava di primarie per scegliere il leader. Mentre nei giorni scorsi Alfano era stato cauto, facendo da pontiere tra i falchi e le colombe, a poche ore dal voto di fiducia ha deciso di rompere gli indugi e schierarsi dalla parte del governo, dalla parte della stabilità. Una scelta di campo, per mantenere il Pdl nell'alveo dei moderati e lontano da derive estremistiche come quelle della Santanché.

La presidente di Mondadori non ha preso ancora nessuna decisione definitiva al momento, ma la tentazione sarebbe molto forte. Un'ipotesi, secondo le stesse fonti, sulla quale Marina starebbe ragionando, ma non ne avrebbe ancora discusso in termini definitivi nemmeno con il padre.

Cenerentola o, a seconda dei gusti, la Genesi. L'Esercito di Silvio stronca "i traditori" definendoli "zucche vuote che hanno ottenuto la poltrona grazie ai voti di Berlusconi" e ammonendoli che "polvere erano e polvere ritornerenno". "E come la polvere li spazzeremo via", promette un pugnace Simone Furlan. Ore tesissime nel Pdl, e parole di fuoco dall'animatore dei pasdaran berlusconiani contro quanti "stanno praticando l'antica arte del trasformismo, sovvertendo di fatto la sovranita' popolare". "Se costoro pensano di giocare con la pelle di Berlusconi - promette - dovranno passare sul nostro cadavere". "L'Esercito di Silvio e' ancora piu' unito e determinato al fianco del presidente Berlusconi per dar vita ad un grande progetto politico: Forza Italia, finalmente senza zavorre, capace di coinvolgere la societa' civile e realizzare la grande rivoluzione liberale e copernicana dello stato da sempre nel cuore di Silvio Berlusconi", assicura Furlan.

 

Tags:
marina berlusconipdlalfano
in evidenza
Aria fredda polare sull'Italia Fine maggio da... brividi

Meteo previsioni

Aria fredda polare sull'Italia
Fine maggio da... brividi

i più visti
in vetrina
Scatti d'Affari Design Week 2022: per la prima volta le creazioni del lighting designer Entler

Scatti d'Affari
Design Week 2022: per la prima volta le creazioni del lighting designer Entler


casa, immobiliare
motori
Nuovo ŠKODA KAROQ: design più raffinato e miglior efficienza

Nuovo ŠKODA KAROQ: design più raffinato e miglior efficienza


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.