A- A+
Politica
manifestazione berlu

Nel suo discorso a Brescia Berlusconi parla del governo col Pd, dell'abolizione dell'Imu ma soprattutto della volontà di riformare la giustizia. "Noi crediamo in questo governo e lo sosterremo lealmente perchè si è impegnato a realizzare quei provvedimenti per noi indispensabili per rilanciare economia - dice il Cavaliere - L'assurda condanna su Mediaset non mi farà fare un fallo di reazione, come qualcuno ha sperato, continuerò a sostenere il governo".

"I magistrati purtroppo non pagano mai per i loro errori, ma devono rispondere come tutti i professionisti dei loro errori", sottolinea quindi Berlusconi.

Il comizio di Berlusconi è iniziato un po' più tardi del previsto anche perchè ci sono state forti contestazioni nei confronti dei rappresentanti del Pdl che stavano arrivando in piazza: in particolare verso l'ex sottosegretario Daniela Santanchè e verso il capogruppo Pdl alla Camera Renato Brunetta che è stato sommerso dai fischi.

Alcuni militanti del Pdl, in difesa del loro partito, hanno replicato: "Andate a lavorare, i comunisti sono morti". Tra gli altri, sono stati contestati Maurizio Gasparri, Maria Stella Gelmini e Paolo Romani. Alcuni giovani appartenenti ai centri sociali hanno aggredito un gruppo di sostenitori del Pdl che stava cercando di raggiungere piazza del Duomo.

Una persona è rimasta colpita al volto: "un gruppo di ragazzi - ha dichiarato l'uomo- ha provocato un gruppo di persone anziane, io sono intervenuto per difenderle e sono stato colpito con calci e pugni". La polizia è schierata e tenta di mantenere l'ordine, ma la situazione resta tesa e la contestazione aumenta.La decisione del ministro dell'Interno Angelino Alfano di partecipare alla manifestazione del Pdl di Brescia, provoca reazioni stizzite all'interno del Pd.

POLEMICA CON ALFANO - Tutto comincia con un tweet del vicepremier in cui c'è scritto: "Oggi pomeriggio a Brescia. Tutti a fianco al Presidente Berlusconi e al nostro Sindaco Adriano Paroli". Non passano che pochi minuti che dal palco dell'assemblea del Pd il presidente uscente, Rosy Bindi attacca: "Berlusconi ha annunciato un discorso pacato a Brescia, ma possiamo dire pacatamente che è molto grave che il vicepresidente del Consiglio abbia annunciato la sua partecipazione alla manifestazione".

FASSINA -  E' un fatto molto grave - continua Fassina - che chi sta in Parlamento o al Governo manifesti contro un potere dello stato. In particolare Alfano, vice presidente del Consiglio, alimenta le tensioni tra le forze politiche parlamentari che sostengono il Governo", ha concluso.

LUPI ANCHE IO A BRESCIA- "A Rosy Bindi che 'pacatamente' dice che e' molto grave che 'il vicepresidente del Consiglio abbia annunciato la sua partecipazione alla manifestazione' del Pdl a Brescia con il presidente Berlusconi a sostegno del candidato sindaco Paroli, rispondo altrettanto pacatamente che io non trovo per niente grave che Enrico Letta abbia deciso di partecipare oggi all'assemblea del Pd di Roma. In politica non ci sono figli e figliastri, il presidente del Consiglio e gia' vicesegretario del Pd, continua giustamente a far vita di partito, anche noi. Ho visto tanti ministri del Pd presenti a Roma, saro' anch'io a Brescia con Silvio Berlusconi. Aumenta in ogni caso la nostra responsabilita' per garantire la governabilita' del paese e per fare le cose che i cittadini ci chiedono di fare". Lo afferma il ministro per le Infrastrutture Maurizio Lupi.

GRILLO E LA "MARCETTA" - Sulla manifestazione di Brescia del Pdl interviene dal suo blog il portavoce del Movimento 5 Stelle Beppe Grillo. "Nel pomeriggio dell'11 maggio 2013, - scrive Grillo - un condannato a quattro anni di evasione fiscale in secondo grado, farà la sua marcetta su Brescia in piazza del Duomo contro la magistratura". E poi Grillo aggiunge: "I giudici hanno il torto di giudicarlo, per lui dovrebbero voltarsi dall'altra parte come il pdmenoelle o rimanere silenti come le statue di sale delle Istituzioni. Ma, purtroppo per Al Tappone, giudicare è il loro mestiere e i tribunali della Repubblica non sono ancora stati privatizzati". Il leader del Movimento 5 Stelle attacca anche il premier Enrico Letta raffigurato in un fotomontaggio come una scimmietta che "non sente, non vede e non parla". "Non un fiato da Capitan Findus Letta- scrive Grillo- non un sospiro dai vertici del pdmenoelle in nome della "pacificazione". Una parola usata per nascondere l'immondo mercimonio di un governo che rimane in piedi perchè sostenuto da un condannato per i suoi fini personali". Alcuni esponenti del Movimento 5 Stelle, tra cui il capogruppo al Senato Vito Crimi, sono intanto stati contestati nel corso di un loro presidio di protesta contro l'iniziativa del Pdl: "Berlusconi lo avete salvato voi" è stata l'accusa di chi protestava

Tags:
berlusconibresciamanifestazione

i più visti

casa, immobiliare
motori
Nuovo Duster, la rivoluzione del suv firmata Dacia

Nuovo Duster, la rivoluzione del suv firmata Dacia


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.