A- A+
Politica
cacciari 500

Di Daniele Riosa e Tommaso Cinquemani

Sul suo blog gli hanno dato apertamente del "fascista".  La questione clandestini è deflagrata come una bomba all'interno del Movimento 5 Stelle e rischia di far esplodere le contraddizioni di un partito che secondo la politologia potrebbe essere definito "pigliatutto", privo cioè di un solido ancoraggio ideale. L'emendamento presentato dai senatori Cioffi e Buccarella per l'abolizione del reato di clandestinità, a seguito della terribile strage di Lampedusa,  contro cui si sono scagliarti Beppe Grillo e Gianroberto Casaleggio, ha infatti spaccato il partito e i suoi elettori. Affaritaliani.it, ha intervistato il filosofo Massimo Cacciari per capire se veramente Grillo ha imboccato una deriva fascistoide. "Assolutamente no- scandisce l'ex sindaco di Venezia. Grillo fa solamente un discorso logico da un punto di vista elettorale. Sa benissimo di aver preso i voti di protesta sia dal Centrosinistra, sia dal Centrodestra, sia dalla Lega e sa perfettamente che se non mantiene questo target perde i voti".

Per Cacciari, l'ex comico "ha fatto un puro calcolo elettorale privo di qualsiasi dignità culturale. E' uno dei tanti sintomi dell'incredibile miseria in cui è scaduto il dibattito politico italiano. Grillo sa di avere una base elettorale assolutamente eterogenea e se si schierasse decisamente a sinistra o a destra perderebbe consensi dall’una o dall’altra parte. Tutto qua". Cacciari si sofferma anche su come Grillo gestisce il Movimento 5 Stelle: "Ma quale partito, E' Grillo e basta che ha al seguito un po' di nominati senza arte né parte, inesistenti sotto ogni profilo: civile, politico culturale".  Il filosofo riconosce però a Grillo la "grandissima abilità e intelligenza con cui ha saputo sfruttare la situazione particolare che si è determinata in questo Paese".

Intanto l’assemblea di giovedì notte non ha affatto spento le polemiche e si attende il vertice tra i parlamentari pentastellati e Grillo per decidere la linea da seguire sulla questione clandestinità. Il senatore Andrea Cioffi, firmatario dell'emendamento di abolizione del reato di immigrazione, non arretra e rilancia: "E’ stata una scelta condivisa  con i colleghi cittadini in Senato. Nei prossimi giorni incontreremo Beppe e insieme valuteremo la possibilità di interpellare la Rete prima del voto finale in aula". Meno conciliante la senatrice Elisa Bulgarelli che si rammarica: "La situazione venutasi a creare avrebbe potuto essere un importante momento di crescita del Movimento 5 Stelle ma per ora l'occasione è rimandata".

 

Tags:
cacciariaffaritaliani.itvoti
in evidenza
Ludovica Pagani incanta Cannes Forme mozzafiato e abito Missoni

Il suo look infiamma la Croisette: FOTO

Ludovica Pagani incanta Cannes
Forme mozzafiato e abito Missoni

i più visti
in vetrina
Scatti d'Affari Design Week 2022: per la prima volta le creazioni del lighting designer Entler

Scatti d'Affari
Design Week 2022: per la prima volta le creazioni del lighting designer Entler


casa, immobiliare
motori
Peugeot E-Rifter, il multispazio elettrico adatto a differenti esigenze

Peugeot E-Rifter, il multispazio elettrico adatto a differenti esigenze


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.