A- A+
Politica

La procura generale russa ha ufficialmente chiesto alla Francia l'estradizione dell'ex ministro e oppositore politico kazako, Mukhtar Ablyazov. Lo ha reso noto il viceprocuratore generale, Aleksander Zviaghintsev.

"Abbiamo inviato una richiesta di estradizione al ministero della Giustizia francese di questo per cosi' dire 'imprenditore', per processarlo con l'accusa di frode, riciclaggio e una serie di altri reati", ha spiegato Zviaghintsev, citato dalle agenzie russe. Il viceprocuratore ha ricordato che Ablyazov - arrestato il mese scorso nei pressi di Cannes - e' sotto inchiesta in Russia per una appropriazione indebita di oltre 5 miliardi di dollari della banca kazaka BTA, di cui e' stato presidente.

Oltre a Mosca, anche il Kazakistan e l'Ucraina hanno gia' chiesto la consegna dell'uomo, ma Astana non ha accordi di estradizione con Parigi. La vicenda Ablyazov - che vede coinvolta anche l'Italia, da dove i primi di giugno e' stata rimpatriata la moglie dell'imprenditore Alma Shalabaeva e la figlia di sei anni - e' stata bollata dalla famiglia e dai difensori dei dritti umani come un caso di persecuzione politicamente motivata, voluta dal presidente Nursultan Nazarbaiev.

Tags:
shalabayevarussia
in evidenza
Simest, la qualità a supporto della competitività delle pmi italiane

Esportazioni

Simest, la qualità a supporto della competitività delle pmi italiane

i più visti
in vetrina
Scatti d'Affari Intesa Sanpaolo, apre il nuovo Museo delle Gallerie d’Italia a Napoli

Scatti d'Affari
Intesa Sanpaolo, apre il nuovo Museo delle Gallerie d’Italia a Napoli


casa, immobiliare
motori
Citroën Ami 100% ëlectric: la rivoluzione della mobilità urbana è in vetrina

Citroën Ami 100% ëlectric: la rivoluzione della mobilità urbana è in vetrina


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.